L’autrice Elisa Piccinini presenta mercoledì 18 gennaio (ore 18), presso la Libreria Ubik Irnerio di Bologna, Ricette da fiaba. Le più gustose (e originali) ricette delle fiabe popolari (Elliot edizioni), durante l’incontro interviene anche Marilù Oliva.

Dal pane di Pollicino alla trippa in Pinocchio, dall’insalata di Raperonzolo al pan di Spagna di Hänsel e Gretel… Un ricettario in cui l’arte culinaria si lega alla tradizione letteraria più arcaica, e diventa un viaggio alla scoperta del significato che alcuni alimenti hanno avuto nella storia della fiaba.
L’ispirazione primaria è la favolistica nostrana, dalle Fiabe Italiane in cui Calvino raccolse le più amate storie popolari dalle Langhe alla Sicilia, allo straripante Cunto de li cunti di Giambattista Basile, di recente trasposto al cinema da Matteo Garrone ne Il Racconto dei Racconti. Ci sono però citazioni dalle fiabe russe di Afanasiev, dai fratelli Grimm e da Perrault.
Così, mentre torniamo con la mente a ciò che nell’infanzia ci catturava di orchi e principesse, con le Ricette da fiaba ne riscopriamo il potere evocativo. Perché il cibo, fondamento della vita umana, travalica la semplice necessità alimentare per farsi vero e proprio rito e simbolo di uno stato e condizione esistenziale. Il cibo è strumento rituale, magico passaggio per l’invisibile o prodigioso mezzo per cambiare la realtà.
Che decidiate o meno di mettervi in cucina, la sola lettura riempie la mente: di palazzi di sale e pepe, case che camminano su zampe di gallina e cuoche che, come scrive Basile ne I tre cedri, «trituravano polpette, farcivano capponi e preparavano mille altri bocconi». In un’immaginaria, eterna Cuccagna.

Mercoledì 18 gennaio, Libreria Ubik, via Irnerio, 27, Bologna, 18.00, info: 051251050

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here