Nell’ambito della rassegna Entra-Ordinarie si esibiscono dal vivo all’Area Sismica di Forlì, domenica 22 gennaio (ore 18) i musicisti Andrea Massaria Giancarlo Schiaffini.

Reduci dall’incisione di Corlindilindoli, edita dall’illuminata etichetta Setola di Maiale, basata sulla partitura grafica del futurista Fortunato Depero, “Verbalizzazione astratta di signora”, una poesia sui generis con cui Depero, che fu scultore, pittore e pubblicitario, descrive in brevi capitoli una donna, utilizzando il linguaggio tipico del futurismo, carico di metafore, assonanze e immagini che evocano sensazioni e privo di strutture sintattiche e grammaticali tradizionali.

Quella di Massaria e Schiaffini è una musica di forte ricerca, che si avvale dello stile unico e assolutamente personale sviluppato negli anni dai due per sganciarsi da ogni etichetta di genere, dando vita a un mix che raccoglie spunti dalla musica classica contemporanea, da Luigi Nono a Karlheinz Stockhausen, così come dal jazz e dalla musica da film.

Schiaffini e Massaria si dilettano nella creazione di stanze sonore in grado di suggerire atmosfere non legate alla melodia o allo sviluppo della frase, ma capaci ugualmente, come un quadro di Pollock, di suscitare sensazioni estemporanee.

Domenica 22 gennaio, Area Sismica, Via le Selve 23, Loc. Ravaldino in Monte, Forlì, 18.00, info: www.areasismica.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here