Una storia vera dove impegno sociale e professionale, coraggio e determinazione si intrecciano tra loro nel dare vita a una lotta e a una denuncia dei poteri forti. Sono questi gli ingredienti che la regista Emmanuelle Bercot ha inserito nel suo “150 milligrammi” che da mercoledì 8 febbraio sarà distribuito nelle sale dalla Bim Distribuzione.

Irène Frachon, interpretata da Sidse Babett Knudsen, lavora all’ospedale universitario di Brest come pneumologa. Il sospetto le nasce da una serie di morti sospette che sembrano collegate con l’assunzione del Mediator, un farmaco in commercio ormai da trent’anni. Grazie anche all’aiuto di un ricercatore dell’ospedale, interpretato da Benoît Magimel, e da un  gruppo di ricerca farmacologico della struttura,  Irène diventa l’eroina che ha combattuto contro un colosso farmaceutico affinché trionfasse la verità. Una figura femminile forte, ispirata da ideali ed etica professionale, che ha lottato e ha vinto per la giustizia e la salute delle persone.

La pellicola sarà in programmazione in diverse sale, tra le quali quelle del Cinema Settebello di Rimini e del Cinema Roma d’Essai di Bologna.

 “150 milligrammi”, dall’8 febbraio al cinema

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here