Al Bronson di Ravenna arrivano i Toy, band fra le principali della scena indie-psych londinese, giovedì 23 febbraio (ore 21.30): un concerto per tuffarsi nel garage rock, nel “drama” del post-punk, il krautrock e la psichedelia.  Apriranno la serata i torinesi The Yellow Traffic Light.

Arrivati sulla scena musicale nel 2012 con “Toy”, si sono subito affermati come la migliore band di rock alternativo in Inghilterra. Ora invece hanno raggiunto la maturità, mescolando synth e armonie vocali in “Clear Shot”: i cambiamenti nella loro vita hanno portato al miglior disco che abbiano mai fatto. Apprezzatissimo dalla critica, l’album conferma la maturità di una band attiva da sei anni che continua il suo percorso di esplorazione sonora con l’uso di organi e synth. Forte come sempre l’influenza di gruppi musicali come Ride, My Bloody Valentine e Pixies.

Dopo l’esperienza dei Joe Lean & the Jing Jang Jong (attivi dal 2007 al 2009 e con in repertorio solo un album), il chitarrista e cantante londinese Tom Dougall (fratello di Rose delle The Pipettes), il chitarrista Dominic O’Dair e il bassista Maxim “Panda” Barron formano i Toy insieme a Charlie Salvidge (batteria) e alla spagnola Alejandra Diaz (tastiere).

Il debutto dal vivo della band avviene insieme ai The Heartbreaks a Londra nel dicembre 2010. La band inoltre suona nel 2011 con i The Horrors e S.C.U.M. Il singolo di debutto del gruppo è “Left Myself Behind”, distribuito nel 2011 dalla Heavenly Records. Il singolo ottiene ottime recensioni e permette al gruppo di essere accostato come genere a Stereolab, Felt e Pulp.

 

Giovedì 23 febbraio, Bronson, Via Cella 50, Ravenna, 21.30, info: 333 2097141, www.bronsonproduzioni.com 

 

2 Commenti

    • Purtroppo è stao l’ufficio stampa ad inviarci la biografia copia e incolla da wikipedia.
      Prossima volta staremo più attenti e faremo una verifica prima di pubblicare…. grazie della segnalazione!
      Stefania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here