Pietro Beltrani
Pietro Beltrani

Peri’s Scope” è il titolo del progetto-omaggio musicale fatto a Bill Evans che vede la collaborazione di Pietro Beltrani al pianoforte, Roberto Bartoli al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria. Il trio, debuttante nel 2016, sarà al Teatro Comunale di Dozza domenica 26 marzo alle ore 21 e si inserisce all’interno del vasto programma di Crossroads 2017.

Tutti e tre sono appassionati di jazz con alle spalle una lunga vita di studio e carriera in ambito musicale, vantando una lunga serie di collaborazioni e di successi.
L’imolese Pietro Beltrani ha iniziato a studiare musica fin da giovanissimo e ha perfezionato il suo linguaggio jazzistico presso il conservatorio “G. B. Martini” di Bologna. Da anni partecipa a una serie infinita di concerti in ambito classico e jazzistico e ha dato vita a un trio con il quale ha pubblicato il suo primo disco di brani originali.
Roberto Bartoli non fa alcuna discriminazione, disposto a mettersi alla prova in qualsiasi situazione che sia mainstream o che riguardi repertori più formali. Ha collaborato con personalità altamente riconosciute nell’ambito non solo dl jazz italiano (Massimo Urbani, Paolo Fresu, Gianluigi Trovesi, Gabriele Mirabassi, Marco Tamburini, Simone Zanchini, Luciano Biondini) ma anche di quello statunitense (Dave Schnitter, Charles Davis, Steve Grossman).
Una tecnica batteristica ineguagliabile, una quantità inesauribile di registrazioni come sideman e un modo del tutto originale di drumming  contrassegnano invece Massimo Manzi. La lista delle sue collaborazioni è lunga quanto quella dei suoi colleghi (Kenny Wheeler, Pat Metheny, Phil Woods, Benny Golson, Paolo Fresu, Massimo Urbani, Enrico Rava, Danilo Rea). A queste si uniscono anche una serie di dischi realizzati in collaborazione con nomi importanti quali Renato Sellani, Franco D’Andrea e Lee Konitz.

Domenica 26 marzo, Beltrani/Bartoli/Manzi “Peri’s Scope”, Teatro Comunale Dozza, ore 21 – info: crossroads-it.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here