Oblivion

Un jukebox umano che riunisce sotto un unico repertorio il meglio della musica nazionale e internazionale: dai Ricchi e Poveri ai rapper, da Ligabue ai Cori Gospel, da Morandi ai Queen. “Oblivion: the human jukebox” è il titolo dello spettacolo che andrà in scena sul palco del Teatro Duse di Bologna da venerdì 24 a domenica 26 marzo.

Gli Oblivion sono un quintetto di “irriverenti cialtroni”, formato da Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli, che ha fatto innamorare il pubblico a teatro e in Rete. Il loro nuovo spettacolo assume le sembianze di un mangianastri che non fa alcuna discriminazione di musica e generi. Il pubblico sarà chiamato a rendere originale e unica ogni singola serata, collaborando nel proporre diversi brani che il gruppo mescolerà insieme. Ecco che l’intera peformance diventa un vero e proprio mash-up che unisce non solo flussi di note e ritmi infiniti ma anche parodie, duetti impossibili e canzoni strampalate.
Il risultato sarà la creazione di una playlist mai ascoltata, di una sorta di Spotify vivente che ancora non esiste ma che si vorrebbe poter inventare.
Da venerdi 24 a domenica 26 marzo, Oblivion:the human jukebox, Teatro Duse Bologna – info: teatrodusebologna.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here