Prometeo Contemplazione SOLO, Simona Bertozzi - foto Nexus

 

Cinque quadri tra il 2015 e il 2016, per giungere a un’opera conclusiva che ha debuttato con successo lo scorso mese di novembre: è questa la scansione temporale del grande progetto che la Compagnia Simona Bertozzi/Nexus ha dedicato al mito di Prometeo e alla sua trasposizione nella contemporaneità.

Un frammento in solo di Prometeo: Contemplazione (con il quale si è aperto il progetto nel giugno 2015) sarà presentato al Teatro degli Atti di Rimini, nell’ambito di una ricca serata che vedrà ospiti anche le coreografe e danzatrici Paola Bianchi e Annamaria Ajmone.

«La consegna di Prometeo è introdurre l’umanità alla capacità di creare, forgiare, coltivare e costruire. Di inoltrarsi nell’articolazione di una pratica in cui l’agire si fa complesso per tensione alla cura, alla vitalità creativa» suggerisce Simona Bertozzi, anche interprete del lavoro «In Prometeo: Contemplazione la sola figura che appare non rivela un incipit del proprio agire né una provenienza. La partitura delle azioni è organizzata, ma l’ostinazione della pratica riapre ogni volta i confini delle tattilità, esponendo ogni iniziativa d’azione alla fragilità del presente, nitido e sospeso, della scena. Una palestra ritmica: dove incidono la reversibilità delle regole e la loro mescolanza. Un quadro d’azione, la cui contemplazione è affidata al pubblico».

Lo spettacolo, ideato come di consueto insieme a Marcello Briguglio, si avvale delle musiche di Francesco Giomi ed Eliane Radigue.

.

24 marzo, ore 21 – Rimini, Teatro degli Atti, via Cairoli 42 – info: 0541 793811, teatroermetenovelli.it, simonabertozzi.it

.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here