Fino al 9 aprile al Doc“Centro di Documentazioni Arti Moderne e Contemporanee in Romagna” di Imola è possibile visitare una mostra dedicata a Giannetto Malmerendi con un focus sulla sua produzione xilografica dal 1914 al 1960. Giannetto Malmerendi (Faenza 1893 – Cesena 1968), artista di indiscusso valore nella Romagna del ventesimo secolo, trova proprio nella xilografia un potente mezzo espressivo, capace di rendergli, già dagli esordi, grandissima notorietà. La mostra ripercorre le prime visioni espressioniste del periodo sardo, il ritorno all’ordine del periodo veronese e il rientro in Romagna dopo il congedo dalla guerra, terreno fertile in cui Malmerendi svilupperà l’ultima profonda ricerca di un mondo lirico, in cui i soggetti romagnoli, tra tradizioni e paesaggi, diventano anche il motivo di un’importante e personale maturazione tecnica e stilistica. Con questa mostra, a cura di Irene Margotti, il Doc, realtà voluta e promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola,  porta avanti la sua attività di centro di studio e diffusione del contemporaneo in Romagna, con la volontà di creare una vera e propria galleria che racconti gli ultimi cent’anni di arte sul territorio che oggi si arricchisce di questa importante donazione di 25 xilografie da parte della famiglia Malmerendi.

Fino al 9 aprile

Imola, Fondazione Cassa di Risparmio di Imola Centro Polivalente Gianni Isola
Piazza G. Matteotti 4

Info: www.arteromagna.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here