Da venerdì 28 aprile a lunedì 1 maggio compreso, tutte le sere alle ore 21, il cinema Gulliver propone Libere, disobbedienti e innamorate. Il film, Premio Netpac al Festival di Toronto, racconta la vita a Tel Aviv di tre giovani donne palestinesi ostinate e ribelli, che faranno fronte comune contro le discriminazioni culturali e di genere con cui sono costrette a misurarsi quotidianamente.

Un’opera prima apprezzata in tutto il mondo e firmata dalla giovane regista Maysaloun Hamoud, un film tutto al femminile che racconta con energia, empatia, affetto, passione e comprensione, il desiderio delle tre protagoniste di scrollarsi di dosso i retaggi culturali della tradizione e la loro ansia di libertà e indipendenza. Una storia dove l’amicizia e la solidarietà sono in grado di attutire i conflitti con l’universo famigliare e maschile più retrogrado.

Ma la settimana cinematografica inizia il 27 aprile, con la proiezione, per la rassegna “Giovedì Club”, di Elle, con una straordinaria Isabelle Huppert, premiata ai Golden Globe e candidata agli Oscar.

Michèle è una di quelle donne che niente sembra poter turbare. A capo di una grande società di videogiochi, gestisce gli affari come le sue relazioni sentimentali: con il pugno di ferro. Ma la sua vita cambia improvvisamente quando viene aggredita in casa da un misterioso sconosciuto. Imperturbabile, Michèle cerca di rintracciarlo. Una volta trovato, tra loro si stabilisce uno strano gioco. Un gioco che potrebbe sfuggire loro di mano da un momento all’altro…

Tratto dal romanzo Oh di Philippe Djian, un film spiazzante, provocatorio, ambiguo, con un’interprete straordinaria nel rendere la complessità del suo personaggio, Michèle, una donna che non cede mai, dai molteplici aspetti: è cinica, generosa, accattivante, fredda, dignitosa, indipendente, dipendente, lucida. Non è una sentimentale, le succedono un sacco di cose, una più complicata dell’altra, ma lei non crolla mai. In questo risiedono il fascino del personaggio, la sua forza, la sua originalità, la sua modernità. Non si comporta mai come una vittima, nonostante avrebbe tutte le ragioni per farlo.

Dal 27 all’1 maggio, Cinema Gulliver, Piazza della Resistenza 2,Alfonsine (RA), info: www.arciravenna.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here