Paolo Fresu Quintet - foto di Raffaella Cavalieri
Paolo Fresu Quintet - foto di Raffaella Cavalieri

Prosegue instancabile la rassegna itinerante Crossroads 2017 dedicata alla musica jazz e ai suoi protagonisti. I prossimi appuntamenti sono tra i più attesi: il concerto di Paolo Fresu a Imola e quello degli Snarky Puppy a Bologna, rispettivamente il 21 e il 24 aprile.

Paolo Fresu è uno dei più famosi trombettisti nel panorama jazz nazionale e sarà protagonista del primo appuntamento imolese del Crossroads presso il Teatro Ebe Stignani, venerdì 21 aprile alle ore 21.15. Con lui sul palco la formazione che ha segnato la storia del jazz italiano degli ultimi anni: Tino Tracanna al sax tenore e soprano, Roberto Cipelli al pianoforte e Fender Rhodes, Attilio Zanchi al contrabbasso ed Ettore Fioravanti alla batteria.

Nato nel 1984, il gruppo è poi giunto alla sua attuale composizione l’anno successivo. La maturazione artistica è segnata dall’uscita del disco Ostinato, registrato per la Splasc(h) Records, seguito dal capolavoro Inner Voice, che ha riscosso un grandissimo successo. A confermare il loro talento arriva nel 1990 il premio Top Jazz della rivista Musica Jazz come migliore formazione jazz italiana e per il miglior disco Live in Montpellier, premio che si sono aggiudicati anche nell’anno successivo come miglior gruppo. Da allora si sono succeduti tutta una serie di dischi e concerti che non hanno fatto altro che confermare sempre di più il loro successo e la loro dote artistica.

Gli Snarky Puppy saranno ospiti invece lunedì 24 aprile presso l’Estragon Club di Bologna alle ore 21:30. Si tratta di un vero e proprio fenomeno musicale cresciuto come per “generazione spontanea” grazie al suo costante dialogo con il pubblico. Sul palco, insieme leader e fondatore Michael League (basso el.), Mike Maher (tromba), Chris Bullock e Bob Reynolds (sax), Chris McQueen (chitarra), Justin Stanton (tastiere, tromba), Bill Laurance (tastiere), Larnell Lewis (batteria) e Marcelo Woloski (percussioni).

Formatosi nel 2004 all’Università del North Texas per iniziativa del bassista Michael League, il gruppo si è sempre distinto per la sua capacità di imporsi al grande pubblico e per la sua estrema flessibilità. Sono stati questi due elementi a trasformarlo in una band di culto soprattutto tra i più giovani, con i quali si è instaurata una comunicazione telematica molto forte. Gavetta, una continua attività live e l’unione di jazz, rock e funk sono stati invece gli ingredienti che li hanno fatti venire alla luce, trasformandoli da realtà underground a gruppo di grande successo. Il tutto amplificato da una nuova modalità di lavoro, unica nel suo genere: gli undici dischi da loro pubblicati sono stati tutti registrati in studio in presenza del pubblico, filmati e diffusi in video tramite il web.

Venerdì 21 aprile, Paolo Fresu Quintet, Teatro Ebe Stignani Imola, ore 21.15
Lunedì 24 aprile, Snarky Puppy, Estragon Club Bologna, ore 21:30
info:
crossroads-it.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here