È stata inaugurata ieri la mostra sul pittore olandese che ha già avuto un enorme successo in Australia, Stati Uniti, Russia, fino ad arrivare a Roma e ora finalmente a Bologna. “Van Gogh Alive – The Experience” rimarrà allestita presso l’ex chiesa di San Mattia fino al 30 luglio 2017.

La mostra – patrocinata dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Comune di Bologna – è un’esposizione di immagini ad alta risoluzione. Le 80 tele composte dal pittore tra il 1880 e il 1890 sono affiancate dalle note biografiche dell’autore, ricostruite a partire da alcune dichiarazioni del fratello minore Teo, che aiutano meglio a comprendere il carattere tormentato dell’artista e forniscono una chiave interpretativa delle sue opere.

L’esposizione, della durata di circa 45 minuti, permette una totale immersione dello spettatore che si lascia guidare dalle oltre 3.000 immagini proiettate su diversi schemi contrapposti sul pavimento e sul soffitto della chiesa. Le immagini si animano grazie alla tecnologia Sensory 4, un sistema multimediale sviluppato da Grande Exhibitions, capace di armonizzare motion graphic multicanale e suono surround di qualità cinematografica. Lo spettatore si trova quindi a vagare libero nello spazio, viaggiando attraverso i Paesi Bassi, la Parigi degli Impressionisti, Arles, Saint Rémy fino a Auver-sur Oise insieme al pittore.

L’obiettivo principale è quello di far conoscere e apprezzare Van Gogh, la sua vita e le sue opere. Philippe Daverio, nell’inaugurare la mostra, ha affermato infatti: “è un’affascinante introduzione all’arte, proiettare è un’ottima soluzione per avvicinare le persone, per fargli sentire l’arte. Nell’arte, infatti, l’ ascolto è importante come la vista.”

Dal 4 maggio al 30 luglio, Van Gogh Alive – The Experience, ex chiesa di san Mattia Bologna, da lunedì a giovedì ore 10.00 – 20.00, venerdì e sabato ore 10.00 – 23.00, domenica ore 10.00 -21.00. Ultimo ingresso un’ora prima – info: tel. 051-0185011 , info@tosc.it 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here