Cena itinerante weekend fa il suo ritorno anche quest’anno a Faenza: dal 19 al 21 maggio, tre giornate di passeggio tra le vie della città, perdendosi tra luoghi noti e meno noti, accompagnati da un buon calice di vino. Giunta quest’anno alla sua decima edizione, la Cena Itinerante si è sempre concentrata nel valorizzare nuovi incontri tra arte, cibo e socialità e quest’anno sarà all’insegna della tematica delle trasparenze.

La manifestazione inizierà venerdì 19 maggio alle ore 19.30 con la vera e propria cena Itinerante. Proseguirà poi sabato 20 maggio: la Notte dei Musei sarà affiancata da laboratori, spazi aperti e postazioni Street Food, tra i quali Cinemadivino FoodTruck, Beer Ambulance e L’Acciuga Roulotte. In serata sarà presentato anche il libro “Giovani & audaci. Ritratti (quasi) veri dei cuochi che stanno rivoluzionando la cucina italiana” (Edt), di Paolo Vizzari, Stefano Cavallitto e Alessandro Lamacchia, affiancati dai due chef Gianluca Gorini e Nikita Sergeev, protagonisti del manuale. A concludere, la mattinata di domenica 21 maggio, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, sarà dedicata alle visite guidate speciali e alla musica grazie al concerto dei giovani allievi della scuola di musica. Si concluderà la manifestazione con una colazione ospitata in una residenza privata, insieme ad una mostra di foto osè V.M.18.

Grazie a una mappa ad hoc i partecipanti potranno rintracciare le diverse iniziative artistico-culturali, disseminate tra i ben 56 luoghi inclusi nel programma delle serate di quest’anno. Case private, laboratori o atelier, studi di architettura, negozi, musei o semplici angoli di strada ospiteranno diversi protagonisti tra i quali anche alcuni chef insieme a una cantina o un birrificio che, grazie ai loro prodotti, allieteranno le performance ospitate sul palco. Accanto agli ormai tradizionali partecipanti – il collettivo Postrivoro, i Senegal Boys – anche cantine e birrerie tra le più interessanti della regione. Tra queste, l’Osteria dei Frati, impegnata in questo periodo nel programma televisivo La Prova del Cuoco.

Tra le novità di quest’anno anche uno spazio simbolico dedicato ad ospitare un gruppo di artisti, scelti da Distretto A Faenza Art District – organizzatore della manifestazione – come migliori rappresentanti del nostro territorio in tutta Italia: Jacopo Casadei, Silvia Chiarini, Enrico Minguzzi, Luca Piovaccari, Giovanni Ruggiero, Andrea Salvatori, Marco Samorè, Enrico Versari. Altra novità sarà la presentazione del Premio Francesco Pinoni, destinato a giovani artisti italiani under 30 e nato per ricordare l’uomo che ha rappresentato un punto di riferimento importante sul territorio per tutti gli operatori culturali.

Come già l’anno scorso Gagarin Orbite Culturali parteciperà nella serata di venerdì 19 con il Bar Spaziale, presso il cortile di via Fadina, 7. Qui si potrà degustare un aperitivo a base di SpritzNick (Spritz con Aperol Ocynar), Apollo 11 (Moscowmule con zenzero fresco) e Montepulciano d’Abruzzo accompagnati da pecorino della cantina Colle Moro.

Venerdì 19, sabato 20, domenica 21 maggio, Cena Itinerante, Faenza – info: distrettoafaenza.wordpress.com , facebook.com/DistrettoA

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here