Secondo appuntamento del progetto ART & CO, organizzato da Big Ben Associazione Culturale (quelli del Festival Strade Blu, per intenderci) – con il prezioso supporto dell’Associazione Mazziniana Italiana – Sezione “Silvestro Lega” (Modigliana) – all’interno degli eventi collaterali alla Mostra Art Decò. Gli anni ruggenti in Italia, promossa dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

Venerdì 2 giugno, alle 21, nel Nuovo Teatro dei Sozofili di Modigliana (FC), Stefano Ragni – docente presso il Conservatorio e l’Università per Stranieri di Perugia – guiderà il pubblico in sala in un viaggio immaginario all’interno della musica degli anni ’20 in Italia, con una lezione/concerto dal titolo “Lo sguardo dell’esteta musicale: da D’Annunzio al tango“, ripercorrendo attraverso le note di autori come Mascagni, Debussy, Respighi e tanti altri, i diversi stati d’animo di quegli “anni ruggenti”, tra recuperi, innovazioni e multilinguismi sonori.

Stefano Ragni è musicista di formazione umanistica. Laureato in filosofia e diplomato in pianoforte, composizione, musica corale e direzione di coro svolge attività di docente al Conservatorio e all’Università per Straneri di Perugia. La sua attività di concertista, conferenziere e didatta lo caratterizzano come un attento e propulsivo divulgatore del repertorio musicale italiano. Autore di dodici volumi di musicografia è anche autore di un manuale di storia della musica italiana diffuso in tutto il mondo.

Nel 2005 è stato consulente del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario della nascita di Giuseppe Mazzini.

Nel 2013 è stato componente della commissione scientifica delle Celebrazioni dell’Anno Verdiano, insediata presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

2 giugno, Modigliana, Teatro dei sozofili, via Berlinguer , ore 21, ingresso libero, info: 3478932009

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here