La FAR | Fabbrica  Arte Rimini ospita Luca Piovaccari, con una mostra a cura di Giancarlo Papi. “La stagione del disincanto” raccoglie foto e installazioni dell’artista cesenate, raccontando il suo processo creativo e la sua ricerca volta alla conoscenza diretta del soggetto ritratto. Per Luca Piovaccari, com scrive il curatore della mostra, “l’arte torna a pensare a se stessa come estrema forma di esperienza. L’obiettivo è quello di stare nel presente, di cui capta i passaggi a vuoto, le urgenze, gli inciampi. Con i suoi assemblaggi, densi di richiami lirico-autobiografici, vuole colpire, non rassicurare, non distrarre, ma rendere consapevoli […]La realtà è il nuovo (e antichissimo) mito. Lontano da ogni tentazione mimetica, Piovaccari non sceglie posizioni frontali. Si pone all’orlo dei fenomeni. Tratta il mondo come un meraviglioso e maledetto enigma: un fantasma, di cui vuole svelare la dimensione perturbante.”  Piovaccari, dopo l’iniziale interesse per la pittura,  oggi si dedicata sempre più al disegno, alle installazioni e alla fotografia, con opere  spesso di grande formato e contaminate da intrusioni (come le piume, per esempio). Si accentua così l’ambiguità della visione, l’enigma della lettura delle immagini.

Fino al 27 agosto 2017

Rimini, FAR | Fabbrica Arte Rimini – Palazzo del Podestà

Orari: martedì – domenica 16 – 22; chiuso il lunedì

Info: www.museicomunalirimini.it

 

(l.r.)

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here