Dal 5 al 26 luglio 2017 nel cortile di OvestLab, Villaggio Artigliano di Modena Ovest e in altri spazi del quartiere, tutte le sere dalle 19.30 sarà attivo a OvestLab un aperitivo/cena a cura di La Vetusta Gastronomia su Ruote, dove sarà inoltre disponibile una piccola area giochi per i bambini con libri e colori. Ecco il programma del primo degli appuntamenti, organizzati dal Collettivo Amigdala, che dopo la IX edizione del Festival Periferico, svoltosi a fine maggio, propone incontri alternativi e stimolanti per l’estate modenese.

Mercoledì 5 luglio

Ore 18 – 19 Laboratorio di riciclo per i bambini a cura di Elisa Bedeschi, Laboratorio Tric e Trac: giochiamo assieme per utilizzare i materiali di riciclo e trasformarli in oggetti da utilizzare grazie a colla, forbici e scotch e molta fantasia.

 Ore 19.30 I confini della città

Viaggio storico-narrativo

a cura di PopHistory e Compagnia delle lucciole

La letteratura, la poesia e la saggistica racconteranno le periferie delle città e i lavoratori che la abitano.

L’associazione Pop History, formata da giovani studiosi nell’ambito della Public History, presenta un reading realizzato in collaborazione con La compagnia delle lucciole per raccontare la nascita e l’evoluzione del Villaggio Artigiano attraverso un excursus tra testi letterari

Ore 21.30 La Metralli in concerto

www.lametralli.com

“Sofisticato, spensierato, sperimentale… tutto questo e molto altro” (IL MUCCHIO)

“Una band capace di evocare suggestioni antiche senza nostalgia, e guardando coraggiosamente in avanti” (ROCKERILLA)

“..slegata dalle convenzioni” (RUMORE)

“Autorali ed eleganti….” (BLOW UP)

Il progetto nasce a Modena nel 2010, un anno dopo il gruppo pubblica il suo primo album “Del mondo che vi lascio”. La Metralli è Meike Clarelli, Marcella Menozzi, Davide Fasulo, Cesare Martinelli e Christian Pepe. Insieme danno vita ad un progetto musicale d’autore che fonde le sonorità della musica popolare con influenze mediterranee, acustiche ed elettriche, e poi per intervalla insaniae jazz e sperimentali. Ne scaturisce una musicalità dalla grande forza evocativa – a volte nostalgica, a volte ironica – che miscela gusti e stili differenti, invitando l’ascoltatore ad intraprendere un viaggio nell’alterità e nel surreale.

Avantique ! della trasmutazione: ovvero il senso di una musica fatta di più musiche. Musica antica e futura, melanconica e ironic, folk ed elettrica, popolare e sperimentale, in una parola Il nome Metralli nasce dall’amore per la verità, dall’amore per l’amicizia. Un senso di fiducia immenso ci ha fatto cedere alla stranezza ed alla bellezza di questo nome, che porta in sé il mistero del metallo e della misura del non misurabile. Metralli fonde in sé più parole legate all’idea.

La Metralli vince il Premio Ciampi 2012 coi brani “Piovevo” e “La sciancata”.

Il secondo album “Qualche grammo di gravità” viene selezionato tra i migliori 50 album dell’anno dalla commissione Premio Tenco 2014.

5 luglio, OvestLab – Via Nicolò Biondo 86, Modena, vari orari, info: www.perifericofestival.it

Foto di Chiara Ferrin

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here