Vasco Brondi presenta Terra, l’ultimo album de Le Luci della centrale elettrica e che dà il nome anche al tour che mercoledì 12 luglio farà tappa alla Corte degli Agostiniani di Rimini, terzo appuntamento di Percuotere la mente, rassegna di musica contemporanea inserita nel programma della Sagra Malatestiana. “Un disco etnico, ma di un’etnia immaginaria o per meglio dire “nuova” che è quella italiana di adesso. Dove stanno assieme la musica balcanica e i tamburi africani, le melodie arabe e quelle popolari italiane, le distorsioni e i canti religiosi, storie di fughe e di ritorni”.

“TERRA” è il quarto album di inediti de Le Luci Della Centrale Elettrica, pubblicato a marzo: dieci canzoni, dieci storie narrate per immagini che fotografano il tempo in cui viviamo e che quindi raccontano i cambiamenti culturali e sociali che hanno contraddistinto gli ultimi decenni. Dieci trame per unico filo colorato, tessuto nel modo visionario e lucido che ha reso Vasco Brondi uno degli artisti italiani più riconoscibili degli ultimi dieci anni. Sul palco della Corte degli Agostiniani insieme a Vasco Brondi saliranno Marco Ulcigrai (chitarre), Giusto Correnti (batteria/percussioni), Matteo Bennici (basso/violoncello) e Angelo Trabace (tastiere/synth).

Le luci della centrale elettrica è il nome del progetto artistico/musicale di Vasco Brondi. Un percorso iniziato dieci anni fa, nel 2007 con un demo autoprodotto e che nel 2015 ha visto Brondi firmare con Lorenzo Jovanotti “L’estate addosso”, il brano più trasmesso dalle radio di quell’estate. Negli anni il progetto de Le luci della centrale elettrica si è arricchito grazie ai tanti linguaggi a cui Vasco Brondi attinge: non solo  musica, ma cinema, illustrazione, pittura, danza, scrittura fino ai nuovi media.

12 luglio, Corte degli Agostiniani, Via Cairoli, 40, 47923 Rimini RN, 21.15, info: www.sagramusicalemalatestiana.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here