Robin Hood 11 agosto

In arrivo il ritorno di Casola è una favola, il festival organizzato dal Teatro del Drago che tra teatro, musica, laboratori d’arte, passeggiate notturne, percorsi fra i boschi, Mercato della Fantasia, workshop di Disegno Brutto e di Circo Teatro e tanto altro richiamerà grandi e piccini presso la cittadina di Casola Valsenio dal 23 luglio al 14 agosto.

Casola è una favola è il perfetto connubio tra arte e natura, inserita in un paesaggio di grandi bellezze, quali il Parco del Cardello e la Casa Museo di Alfredo Oriani, il Giardino delle Erbe, l’Abbazia di Valsenio, la Rocca di Monte Battaglia, che per l’occasione si trasformano in palcoscenici naturali per ospitare artisti provenienti da tutta Italia: burattinai, musicisti, scultori e tanti altri saranno presenti per condividere visioni d’arte e di vita diversi.

23 e 28 luglio: ospiti Andrea Ferri, Denis Campitelli e Monia Visani

Si parte domenica 23 luglio: alle ore 20.45 la presentazione del libro Famiglie Casolane La popolazione del territorio di Casola Valsenio nei censimenti napoleonici (1802-1812) – ed. Nuovo Diario Messaggero – a cura di Andrea Ferri. Si continua alle ore 21.30 con lo spettacolo in dialetto romagnolo La Rumagna l’è fata di e con Denis Campitelli. Per concludere la serata infine, alle ore 22.30 “Un nome, una storia…una canzone”: Monia Visani canta accompagnata dal flauto, dalla chitarra e dalla voce di Daniele Paganelli e dal pianoforte di Giovanni Tardini.

Venerdì 28 luglio Casola si trasforma invece in un Mercato della Fantasia: spettacoli, artisti di strada, racconti e mercatini creativi invaderanno l’intero paese con tantissime storie e fiabe di fantasia. Alle ore 20.00 gli spettacoli di e con Francesca Zoccarato dal titolo Varietà Prestige: lo spettacolo in carne e legno, dove marionette e clownerie saranno le vere protagonisti. Ad affiancarli ci sarà anche Valigia ad una Piazza, lo spettacolo di e con Dadde Visconti.  Durante la serata prenderanno vita anche i racconti della Notte delle Favole con Sonia Galliani che presenta il suo libro “Come le volpi”.

La Festa dei racconti dimenticati: dal 10 al 14 agosto

La Festa dei Racconti dimenticati avrà però inizio ufficiale giovedì 10 agosto fino a lunedì 14 agosto. Quest’anno il tema portante del corso sull’arte di raccontare le fiabe della tradizione orale sarà l’albero genealogico e i legami familiari: gli abitanti di Casola Valsenio si sono messi a nudo svelando i loro piccoli segreti familiari e il loro vissuto dando vita così a un viaggio personale e irripetibile.

Per iniziare, giovedì 10 agosto si salirà sulla Rocca di Monte Battaglia per guardare il cielo e le stelle, allietati dalle musiche di Beethoven, Mozart, Francoix suonate dal Quartetto d’Ance italiano composto da Mauro Bedetti, Roberto Ricciardelli, Daniele Faziani e Lorenzo Bettini. Non mancheranno a deliziare gli amanti della gastronomia romagnola sangiovese, gnocco fritto e piadina preparati dalla sezione ANPI di Casola Valsenio.

La mattina di venerdì 11 agosto inizieranno i corsi presso il Giardino delle Erbe: il Corso di disegno brutto a cura di Alessandro Bonaccorsi visual designer, dedicato agli adulti che dicono di non saper disegnare ma che in realtà altro non devono fare che rompere le proprie abitudini e lasciare esplodere le loro capacità; e il Corso di Circo Bonsai, a cura di MariaSole Brusa, dedicato invece ai più piccoli che ad ogni incontro potranno dar libero sfogo alla loro immaginazione. Alle ore 21 invece ci si recherà tutto all’Abbazia di Valsenio per lo spettacolo Robin Hood, la storia di Roberto di Legno che colpiva sempre nel segno di Micaela Sapienza, realizzato dalla compagnia Armamaxa Teatro. La leggenda di Robin Hood di Sherwood verrà completamente stravolta. Alle 23,00 la passeggiata notturna “Le Reve Blanca partire dal Giardino delle Erbe, alla ricerca di visioni, suoni e profumi.

Sabato 12 agosto, la Notte della Favole

La Festa dei racconti dimenticati culminerà nel giorno di sabato 12 agosto: dal pomeriggio fino a sera attori professionisti provenienti da tutta Italia, insieme ai partecipanti al Corso sull’arte di raccontare le Favole della tradizione orale, prenderanno posto ciascuno nel proprio cortile e si dedicheranno ad insegnare la propria arte ai non-professionisti. In ogni cortile verranno raccontare da una a tre storie differente e questo “viaggio narrativo” culminerà nella Notte delle Favole.

Domenica 13 agosto saranno ospiti invece I Gemelli Ruggeri e gli SKAS (ore 21, Piazza Sasdelli): uno spettacolo che mette insieme la comicità dei Fratelli Ruggeri (Eraldo Turra  e Luciano Manzalini) con la musica anni anni ’60-’70-’80 e 2050.

Il Festival terminerà domenica 14 agosto al Parco del Cardello: la mattina ci sarà la passeggiata I segreti del Cardello, un percorso trekking con soste narrative per raccontare la storia del parco, a cura dello scrittore Cristiano Cavina, del giornalista e storico Beppe Sangiorgi e dei narratori di Casola è una Favola. La sera, Casola è una Favola si spegnerà lentamente sulle note del teatro-canzone “Sono nato delicato” di Stefano Nosei – accompagnato dalla chitarra di Andrea Maddalone – dedicato al cantautore statunitense James Taylor.

Dal 23 luglio al 14 agosto, Casola è una Favola, Casola Valsenio – info: 392-6664211, teatrodeldrago.it e casolaromatica.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here