Continua l’Emilia Romagna Festival con un nuovo ospite d’eccezionale talento, il violoncellista armeno Alexander Chaushian che, martedì 22 agosto alle ore 21 presso il chiostro dei Musei di San Domenico a Forlì, si esibirà in un concerto da solita con brani che andranno da Bach a Paganini fino al più recente Sollima.

Violoncellista dall’età di 7 anni, Chaushian ha studiato alla Yehudi Menuhin School e alla Guildhall School of Music and Drama a LondraNel e successivamente ha ottenuto una borsa di studio per la Royal Academy of Music di Londra ed ha concluso i suoi studi presso la Hochschule di Berlino. Il suo talento lo ha portato alla vittoria di numerosi premi e concorsi internazionali, nonché a prendere posto all’interno di numerose orchestre di prestigio quali l’Orchestra da Camera di Vienna al Konzerthaus di Vienna e alla Bruchnerhaus di Linz, i London Mozart Players e la Philharmonia Orchestra a Londra, l’Orchestra Filarmonica Armena alla Carnegie Hall di New York, e altri ancora. Tra le sue collaborazioni singole spiccano i nomi dei pianisti Ashley Wass and Yevgeny Sudbin, ma anche di altri artisti di grande valore come Freddy Kempf, Levon Chilingirian, Dmitri Sitkovetsky , con le Sorelle Kafavian, David Geringas, e tanti altri.

In  recital ha suonato tra i tanti all’Harrogate Festival in Inghilterra, al Kuhmo International Festival in Finlandia, all’Usedom Festival in Germania, al La Jolla Festival negli USA, al Théâtre du Châtelet a Parigi e a Montpellier come vincitore del Premio della Fondazione Beracasa di Radio-France e al Festival di Montpellier, e nel 2002 è divenuto direttore Artistico del Festival “Orpheus&Bacchus” nel Bordeaux e del Festival Internazionale di Musica da Camera Pharos a Cipro. Recentemente ha suonato a Londra alla Wigmore Hall, alla Queen Elizabeth Hall, alla Royal Festival Hall, come solista con la Philharmonia Orchestra, al Barbican con l’Academy of St Martin’s in the Field e la Royal Philharmonic Orchestra, a Milano in Conservatorio con l’Orchestra da Camera di Padova, e in Giappone alla Suntory Hall di Tokyo. Ha inoltre registrato la Sonata per violoncello di Shostakovich per la Performance Channel Television, e inciso il Concerto di Wim Zwaag con i Nurnberger Symphoniker.

Martedì 22 agosto, Alexander Chaushian, Chiostro dei Musei San Domenico Forlì, ore 21.00 – info: emiliaromagnafestival.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here