Torna l’atteso appuntamento estivo con Corposamente Festivalvenerdì 4 e sabato 5 agosto nel giardino del Palazzo Grossi di Castiglione di Ravenna (in via Zignani 21): due serate al fresco del parco per poter assistere a spettacoli, concerti, videomapping e gustare buon cibo.

Anche quest’anno Corposamente attraversa con disinvoltura i linguaggi dell’arte per offrire al pubblico due serate di qualità con proposte per grandi e bambini.
Ogni sera, a partire dalle 19.30, è possibile cenare al parco con proposte culinarie create dall’Acciughino.

Venerdì 4 alle 21 apre il festival Raffaele Damen con recital di fisarmonica. L’artista pesarese (classe 1990) già in finale nella scorsa edizione di Italian Got Talent eseguirà alla fisarmonica musiche da Philip Glass, G.Ligeti e composizioni originali per fisarmonica composte da M.Lohse.
A seguire Senza titolo per uno sconosciuto un inedito site specific della compagnia di danza ravennate gruppo nanou. Senza titolo per uno sconosciuto è un lavoro sul corpo che innesca uno spaesamento (molecolare) dello spazio – afferma la compagnia – senza uno stato di perdita del corpo, senza lo smarrimento dato per assunto, l’innesto non è possibile”.
A seguire Cariddi ideazione, coreografia e danza: Stellario Di Blasi.
Primo progetto  di  una  trilogia  ambientata  sulla  rilettura  dei    miti  e  degli  elementi  naturali  dello Stretto  di  Messina,  il  lavoro  è  concepito  come  una  provocazione  visionaria, come  un  presagio scandito  lentamente  dagli  esiti  di  malsane  azioni  umane  in un’ipotetica  relazione  futura  con  il contraltare del progresso. L’universo  di  Cariddi  è  inteso  come  un’evocazione  immaginifica  e  il  ricordo  gestuale  di  tutto  ciò che  il  mare  possa  custodire  al  suo  interno:  dagli  esseri  che  lo  abitano  al  suo  naturale  essere incontenibile e  poetico, con i suoi profumi, la sua storia.

Sabato 5 agosto, dopo la cena a cura dell’Acciuga, la serata inizia alle 21 con la breve presentazione del libro Racconti dell’ombra di Gianni Pirollo a cura di Ilaria Cerioli.
A seguire, Pirollo e Gabriele Bombardini presentano il libro con, sullo sfondo, video mapping a cura di Neo Project. Una lettura di  poesie  e  immagini  video.  Un concerto  particolare,  intenso,  in  cui  suoni,  colori,  immagini  e  parole,  introducono  l’ascoltatore  in una magica atmosfera che apre le porte a un mondo altro, distante dal caotico, stressante logorio che  la  nevrotica  quotidianità  impone.  Un’opera  rigenerante,  unica  nel  suo  genere,  che  vive  di musica, poesia, pensiero artistico che si fa racconto e comunica, ritempra, con la semplicità di una storia ascoltata all’ombra di una quercia.
A seguire ancora gruppo nanou con Senza titolo per uno sconosciuto.
Chiude la serata Nubeart live di Carlo Bolognini e Giovanni Zannini.
Nubeart è l’anagramma del groove di basso e batteria.
Dubstep, tech-house, drum n bass, chillout dal vivo si rigenerano colpo su colpo, accento dopo accento. Dal tedesco Nur (solamente) Beat (battere) nasce questo progetto carico di poliritmie e bassefrequenze, matrici di un sound inedito che oscilla tra ricerca sonora e dancefloor.

La novita di quest’anno è rappresentata dalla serata del 5 agosto con “musica in luce”, musica dal vivo contaminata da video scenografie su castello grazie a Neo Project in collaborazione con Planet Service.

4 e 5 agosto, Palazzo Grossi, in via Zignani 21, Castiglione di Ravenna, 21, info: www.corposamentefestival.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here