Il cinema, fin dalla sua nascita, è l’arte che meglio di tutte ha saputo raccontare la società, le sue difficoltà e contraddizioni, i suoi lati positivi e negativi. Ciascuna pellicola sceglie quale tipo di realtà raccontare e da che punto di vista guardarla ed è così che sono nati i generi. Il noir, l’horror, il crime, il thriller, il mistery, il ghost si sono da sempre fatti carico del complicato compito di narrare il lato oscuro, riportando lo spettatore alle radici delle attrazioni mostrative del cinema, quando atterrire l’osservatore rappresentava la vera rivoluzione della settima arte.

A questo si è poi aggiunta la narrazione ed ecco che questi generi hanno cominciato a comunicare un messaggio, a mettere sullo schermo le paure umane e il degrado della società. Nightmare Film Festival nasce quindici anni or sono proprio per celebrare e dare spazio a questo filone di genere affiancato dalla rassegna GialloLunaNeroNotte che predilige le medesime tematiche in ambito letterario.

Dal 28 ottobre al 5 novembre, presso il Palazzo del Cinema e dei Congressi, si alterneranno una serie di eventi che faranno da sfondo ai due Concorsi Internazionali, quello per lungometraggi e quello per cortometraggi, che raccolgono il meglio della recente produzione mondiale. I finalisti per il Concorso Internazionale per lungometraggi sono 7 provenienti da tutto il mondo: dall’Inghilterra Fashionista di Simon Rumley; dagli Stati Uniti Midnighters dei fratelli Ramsay e Beach House, opera prima del musicista Jason Saltiel; dalla Francia You Go To My Head del produttore Dimitri De Clercq e Hostile di Mathieu Turi, opera prima vincitrice al Neuchâtel International Fantastic Film Festival; dal Canada The Child Remains di Michael Melski; infine, dalla Russia Pechorin di Roman Khrushch. I premi, realizzati dal Maestro Orafo Marco Gerbella, saranno l’Anello d’Oro Miglior Film e l’Anello d’Argento Miglior Cortometraggio a cui si aggiunge il Premio della critica al Miglio Regista, assegnato da una giuria di giornalisti e critici.

Ad inaugurare la rassegna sarà il film Nirvana di Gabriele Salvadores che, a 20 anni dalla sua realizzazione, racconta ancora temi e ossessioni attuali, come la fuga, il viaggio e l’amicizia, in chiave fantascientifica. Parte del festival sarà dedicata anche al recupero della tradizione e delle origini del genere con la sezione Nightmare Classic che vedrà come protagonisti alcune pellicole quali Rapsodia Satanica di Nino Oxilia e il vero e proprio creatore del genere fantascentifico Fritz Lang con il suo Metropolis. A questi si aggiungo anche altri titoli, quali Ascensore per il patibolo (1958) di Louis Malle in omaggio a Jeanne Moreau; Il Terzo Uomo (1949) di Carol Reed e  Eraserhead – La mente che cancella di David Lynch, capolavoro assoluto della storia del cinema. Chiudono questa sezione dedicata ai classici i muti Nosferatu di Friedrich Wilhelm Murnau musicato dal vivo dal Maestro Marco Dalpane e Cosa avete fatto a Solange? (1972) di Massimo Dallamano con ospite l’attore protagonista Fabio Testi.

Novità di quest’anno sarà la sezione estAsia dedicata al cinema giapponese e asiatico, che attraverso proiezioni e incontro con registi e attori rifletterà sul tema “Uomo e Tecnologia”. Le pellicole protagoniste di questo percorso saranno Mobile Suit Gundam Thunderbolt di Hajime Yatate e Yoshiyuki Tomino, Ghost in The Shell 2 – Innocence di Mamoru Oshii, Akira di Katsuhiro Otomo e  Robo-G  di Shinobu Yaguchi.

Il programma prevede inoltre la sezione Contemporanea – il cinema del presente con l’anteprima nazionale di The Arcadian di Dekker Dreyer, pioniere del live action e dell’animated virtual reality, e la proiezione di Angel di Herry Cleven.

Non mancheranno infine una serie di eventi speciali raggruppati sotto il titolo di Off Screen: si tratta di un insieme di incontri e collaborazioni fuori dalla sala proiezioni, per far sì che il festival entri a far parte del tessuto socio culturale della città. Tra questi rientrano anche i progetti di formazione Nightmare Kids, per le scuole primarie, Nightmare Junior, rivolta agli alunni delle scuole secondarie di primo grado,  Nightmare School per studenti più grandi e i tre masterclass, uno dei quali tenuto da Alessandro Fabbri, scrittore e sceneggiatore de Il ragazzo invisibile e creatore delle serie 1992 e 1993.

Nel corso di queste nove serate Nightmare Film Festival regalerà allo spettatore la possibilità di commuoversi, stupirsi, spaventarsi davanti alle opere del passato e del presente e di immaginare il prosperoso futuro di questo genere.

Dal 28 ottobre al 5 novembre, NIGHTMARE FILM FESTIVAL, Ravenna, Palazzo del Cinema, largo Firenze 1 – Info: ravennanightmare.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here