GB. Scotland. Glasgow. Duke Street. 1995.

Il fotografo inglese Martin Parr sarà presente venerdì 27 ottobre presso la Cineteca di Bologna per presentare il suo ultimo libro dal titolo Think of Scotland, pubblicato da Damiani. Alle ore 17.15 l’incontro con l’autore vedrà anche la partecipazione del giornalista Michele Smargiassi e, in seguito all’intervista, il fotografo firmerà  le copie del suo volume.

Martin Parr, oggi presidente dell’agenzia Magnum, è uno dei fotografi più famosi della sua generazione e conta alle sue spalle più di cento pubblicazioni a suo nome, nonché alcuni festival fotografici e  allestimenti di mostre, quale quella intitolata Strange and Familiar al Barbican Centre di Londra. Il suo ultimo lavoro, dal titolo Think of Scotland, raccoglie tra le sue pagine un vasto archivio di materiale da lui prodotto non ancora pubblicato. Le immagini ivi raccolte conducono in un viaggio lungo 25 anni attraverso la Scozia, dalle strade di Glasgow fino alle isole Orkney. Le scene di quotidiano estrapolate e rese artistiche dall’occhio della macchina fotografica diventano, in maniera ironica ma potente, ritratto e metafora di un intero popolo.

Dopo l’incontro, alle ore 18, lo stesso Martin Parr presenterà il film Victoria (2015) di Sebastian Schipper che lo scrittore ha appositamente scelto per l’occasione. La grande particolarità e potenza della pellicola del regista tedesco è che è girato completamente in piano-sequenza: 2 ore e 14 minuti di film senza stacchi. Non è un film che parla di una rapina in banca, ma è effettivamente – o a tutti gli effetti appare – una rapina in banca. Si tratta di uno dei manifesti più espliciti della capacità del cinema di creare l’illusione di realtà.

Venerdì 27 ottobre, Martin Parr – Think of Scotland, Cineteca di Bologna, ore 17.45 – info: cinetecadibologna.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here