Venerdì 27 ottobre il fotografo inglese Martin Parr sarà alla Cineteca di Bologna per presentare Think of Scotland, il suo nuovo libro pubblicato dalla casa editrice bolognese Damiani. Nato nel 1952, Parr è oggi uno dei più famosi fotografi della sua generazione. Ha pubblicato più di cento volumi e curato due festival fotografici: ad Arles nel 2004 e a Brighton nel 2010. Ha recentemente curato una mostra intitolata Strange and Familiar al Barbican Centre di Londra. Membro dell’agenzia Magnum dal 1994, ne è oggi il presidente. I suoi lavori sono stati esposti nei più importanti musei del mondo, dalla Tate di Londra al Pompidou di Parigi, al MoMA di New York. A fine ottobre, a Bristol, sarà inaugurata la Martin Parr FoundationThink of Scotland è la sintesi di oltre 25 anni di lavoro, in cui ha scattato fotografie della Scozia, dando vita ad un imponente archivio fotografico che spazia dalle strade di Glasgow fino alle isole Orkney. Un libro che per la critica rappresenta il suo più vasto archivio non ancora pubblicato. Lo sguardo ironico dell’artista emerge potente negli scatti che trasformano scene del quotidiano in inedite metafore di un popolo. Martin Parr ne parlerà da Michele Smargiassi e a seguire presenterà alle 18.00 la proiezione del film Victoria, diretto nel 2015 da Sebastian Schipper.

L’appuntamento è per venerdì 27 ottobre al Cinema Lumière, in via Azzo Gardino 56, alle ore 17.15.

Info: damianieditore.com

(l.r.)

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here