Venerdì 20 ottobre alle ore 21 arriva al Museo Internazionale delle Ceramiche, nell’ambito di Wam! Festival, il nuovo spettacolo teatrale della compagnia Fanny & Alexander dal titolo To be or not to be Roger Bernat, che vede sul palco il già conosciuto Marco Cavalcoli e che anticipa il progetto su Amleto a cui la compagnia lavorerà nel corso del 2018.

Cavalcoli interpreta in To be or not to be Roger Bernat un artista contemporaneo nell’atto di tenere una conferenza sull’Amleto di Shakespeare, a proposito dell’identità e della trasmigrazione di questa nel lavoro dell’attore. Calandosi fin troppo nel discorso, l’artista finisce per usurpare il principio di identità di un altro artista catalano, Roger Bernat, uno dei massimi sostenitori del teatro partecipativo. Nel tentativo di mostrare prove a sostegno della sua teoria, l’artista scivola in alcuni sprofondamenti nella storia di Amleto, e al contempo nell’identità del suo avatar fino a modificare le proprie attitudini, gesti, voce ed essenza.

Lo spettacolo, mosso da desiderio di confrontarsi con uno dei più grandi testi letterari del repertorio di Shakespeare, mette in luce le diverse esemplificazioni di Amleti che hanno fatto la storia del personaggio, da quello di Zeffirelli a quello di Kenneth Branagh alla versione di Testori. Nato dall’incontro con Roger Bernat durante un workshop in Polonia, To be or not to be Roger Bernat si traduce in una riflessione sul teatro, sulla sua funzione nella vita umana, ma anche sul teatro partecipativo nello specifico e sulla prospettiva immaginata dell’artista catalano.

Venerdì 20 ottobre, To be or not to be Roger Bernat, Museo Internazionale delle Ceramiche Faenza, ore 21 – info: wamfestival.com (consigliata la prenotazione: infowamfestival@gmail.com, tel. 349 2500963)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here