Continua la rassegna dal titolo “Schermi e palcoscenici – dalla parola all’immagine”, il percorso cinematografico organizzato da fra Associazione Circuito Cinema ed Emilia Romagna Teatro Fondazione che intreccia le storie in scena sul palco del Teatro Storchi e del Teatro delle Passioni.

Giovedì 9 novembre sarà il turno di Strategia del ragno (Italia, 1972) di Bernardo Bertolucci, che sarà proiettato alle ore 21.15 presso la Sala Truffaut, in occasione delle recite di Va pensiero  che saranno al Teatro Storchi dal 23 al 26 novembre.

Strategia del ragno  racconta il viaggio di Athos, figlio di un supposto eroe della Resistenza, alla ricerca della verità sulla morte di suo padre, scomparso in circostanze misteriose. Per riuscirci Athos dovrà recarsi a Tara, in , un paesino della Bassa padana, dove, tra menzogne e melodrammi riuscirà finalmente a fare luce sulle sue origini. Bertolucci costruisce un puzzle direttamente ispirato a Borges e alla pittura di De Chirico che si risolve solamente nel finale, durante l’esecuzione a teatro del “Rigoletto”.

La rassegna continuerà fino a primavera portando sul grande schermo opere di registi importanti, al fine di invitare il pubblico a riflettere sul legame tra teatro e cinema.

Giovedì 2 novembre, Un condannato a morte è fuggito, Sala Truffaut Modena, ore 21.15 – info: d.venturelli@emiliaromagnateatro.comwww.salatruffaut.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here