A partire da giovedì 2 novembre torna la rassegna cinematograficaSchermi e palcoscenici – dalla parola all’immagine”, nata dalla collaborazione tra Associazione Circuito Cinema ed Emilia Romagna Teatro Fondazione. Lo scopo della rassegna è quello di portare sullo schermo una serie di pellicole che si intrecciano perfettamente con le storie degli spettacoli che saranno protagonisti dei palchi del Teatro Storchi e del Teatro delle Passioni.

Primo appuntamento, giovedì 2 novembre alle ore 21.15 presso la Sala Truffaut, con Un condannato a morte è fuggito di Robert Bresson, collegato alle recite de L’esecuzione al Teatro delle Passioni dal 7 al 19 novembre.

Ne Un condannato a morte è fuggito, il regista narra la storia del tenente Fontaine all’interno della prigione di Montluc a Lione nel 1943. Fontaine è un uomo della Resistenza ed è stato condannato a morte, ma non si lascia sopraffare dalla disperazione e attua un piano di fuga dal carcere nazista. Attraverso l’alternarsi di primi e primissimi piani di volti e oggetti, Bresson indaga il rapporto tra l’uomo e la libertà, reso musicalmente dalle note della Messa in do minore di Mozart.

La rassegna continuerà fino a primavera portando sul grande schermo opere di registi importanti, al fine di invitare il pubblico a riflettere sul legame tra teatro e cinema.

Giovedì 2 novembre, Un condannato a morte è fuggito, Sala Truffaut Modena, ore 21.15 – info: d.venturelli@emiliaromagnateatro.com, www.salatruffaut.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here