Imola -BACCANALE PRESENTAZIONE 2017

A partire da sabato 4 novembre torna Baccanale, la rassegna enogastronomica culturale più importante del nostro territorio. La nuova edizione di quest’anno si presenta allargata: saranno infatti ben quattro i weekend dedicati all’iniziativa che affiancati dalle anteprime portano a circa un mese la durata complessiva della manifestazione. Il programma prevedere 145 eventi tra degustazioni e cene a tema, incontri, presentazioni e visite, eventi dedicati ai bambini, mostre e spettacoli dal vivo, mercati e mostre-mercato, scuole e laboratori di cucina e soprattutto tantissime proposte enogastronomiche da assaporare.

Il tema “Sotto Terra”

Per la nuova edizione si è scelto il tema “Sotto Terra” che riporta alla luce tutti quei cibi “rustici” che nascono e maturano nel sottosuolo, come rape, cipolle, patate, tartufi, zenzero o il topinambur.  Questa tematica permette l’avvio di percorsi trasversali che passano dall’arte all’archeologia, dalle tradizioni popolari all’erboristeria, valorizzando la filiera produttiva del territorio e la creatività dei 45 ristoranti e agriturismi del Circondario imolese coinvolti, che proporranno menu a tema. Ogni alimento vedrà dedicarsi un evento speciale: alle liliacee  (aglio, cipolla, scalogno) sarà dedicato un convegno (13 novembre) dal titolo “Umili ma ricchi” al quale partecipano i presidenti dei Consorzi (Aglio di Voghiera, Cipolla di Medicina), cuochi stellati, esperti di livello universitario e autorità del settore; al tartufo sarà dedicata l’intera giornata di sabato 18 novembre con mostra mercato, conferenza, workshop e la proiezione del documentario “Tuber” realizzato da Fabio Donatini presso il Teatro Stignani; la patata sarà invece la protagonista della giornata di domenica 19 novembre con il Consorzio di Tutela Patata D.O.P. di Bologna che ha portato la varietà Primura a ottenere per prima l’indicazione DOP in Italia; all’aglio è dedicatom l’incontro di approfondimento e degustazioni dal titolo Aglio. Un’eccellenza del sottosuolo che si terrà nel pomeriggio del 6 novembre a cura della Cia di Imola.

L’inaugurazione: sabato 4 novembre

L’inaugurazione di Baccanale si terrà sabato 4 novembre alle ore 17 presso il Teatro Comunale Stignani, in presenza del Sindaco di Imola Daniele Manca e dell’Assessora alla cultura Elisabetta Marchetti. Il professore Massimo Montanari terrà un’introduzione storica e a seguire ci sarà la lettura del VI Canto della Divina Commedia, affidata alla voce di Paolo Calabresi. Seguiranno poi iniziative, mostre, animazioni e spettacoli legati all’illustratore di Baccanale 2017, Gek Tessaro, come la mostra “Gek: lo sguardo delle mani” presso la Biblioteca Casa Piani.

Incontri e chef stellati

Il ricco programma di eventi premetterà al pubblico di entrare in contatto con archeologi  per scavare nella storia del gusto, con storici dell’arte per affrontare i rapporti fra cibo e arte, parlare di tradizioni popolari e trovare punti di unione tra cibo e salute, e con esperti del settore enogastronomico e studiosi di tecniche agrarie. Tra gli incontri ci saranno anche quelli con chef stellati, come Pier Giorgio Parini che, in una cena di beneficenza al Ristoro Lavoratori Cristiani (lunedì 13 novembre), propone un menu dedicato alle liliacee, o Valerio Braschi e Diego Bongiovanni al Centro Leonardo, fino ad arrivare a Marzia Bellino, il 18 novembre al Teatro Ebe Stignani. Da non perdere anche le scuole di cucina degli chef Valentino Marcattilii e Massimiliano Mascia del San Domenico e di Umberto Cavina di Monte del Re.

Spettacoli e mostre

A questi momenti di arricchimento culturale si aggiungono gli spettacoli e le mostre, quest’anno assai numerosi come i due spettacoli “Il Conciorto” (sabato 18 novembre alle ore 21) e “La Banda della Ricetta. Cibo, amore e musica” (domenica 5 novembre alle ore 21) presso l’Auditorium della Nuova Scuola di Musica Vassura Baroncini, e come la mostra curata dagli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Bologna “Ma che tubero è” presso il Museo di San Domenico.

Tornano anche nell’edizione di quest’anno le rassegne come la XXIV edizione per il Banco d’Assaggio dei vini, che raccoglie le etichette rappresentative dei più pregiati vitigni e della migliore produzione agroalimentare del territorio presso il Museo di San Domenico. Ad affiancarla ci saranno l’ottava edizione di Olimola, rassegna dedicata all’olio d’oliva, la mostra-mercato Sapori e Saperi di oggi e di ieri (11 e 12 novembre) il Mercato delle Erbe (5 e 19  novembre) in Piazza Gramsci, e infine un’edizione speciale del Mercato della Terra Slow Food, che domenica 26 novembre sarà eccezionalmente in Piazza Gramsci.

Premio Garganello d’oro 2017

Torna anche il premio Garganello d’oro 2017 per la promozione della cultura del cibo quest’anno assegnato a Anna Kauber. La consegna si terrà domenica 26 novembre alle 17 in Biblioteca e in seguito  saranno proiettate alcune video interviste tratte dal documentario “Ritratti di donna e di terra”, girato dalla regista e studiosa di paesaggio agrario.

 

Nella cornice di Baccanale rientrano anche i biglietti omaggio per l’ingresso ai Musei Civici distribuiti presso ristoranti e pubblici esercizi della città e l’iniziativa “C’è sosta per te”, il biglietto prepagato per la sosta di tre ore da utilizzare nei parcheggi a sbarre adiacenti al centro storico. Si conferma anche la filosofia “Avanzi zero: porta a casa tutto ciò che non hai finito di mangiare”, che invita i ristoranti a gli avanzi di cibo dei propri clienti che potranno così portarli a casa.

Sabato 4 novembre, Baccanale, centro storico Imola – info: tel.0542 602427 / 602428 attivita.culturali@comune.imola.bo.it. – tel.0542 602207 iat@comune.imola.bo.it. – baccanaleimola.itimolacentrostorico.itcomune.imola.bo.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here