Lo spettacolo è stato annullato per problemi di salute dell’attrice.

Dall’8 al 12 novembre Giulia Lazzarini sale sul palco dell’Arena del Sole nei panni di Emilia, testo scritto e diretto da un vero e proprio fuoriclasse della scena argentina Claudio Tolcachir.

Un lavoro di cui è protagonista Giulia Lazzarini, una delle attrici italiane più amate e apprezzate di sempre, nel ruolo di una balia che dopo anni rincontra il bambino che aveva allevato, ormai adulto. Claudio Tolcachir scrive e dirige una storia di legami contrastati e di apparenze familiari che celano inquietanti segreti.  «Emilia nasce il giorno del quarantesimo compleanno di mio fratello: ero andato a prendere in macchina la donna che per tutta la nostra infanzia era stata la mia tata – racconta il regista Claudio Tolcachir – Non la vedevo da anni. In quel viaggio ha tirato fuori molte storie, aneddoti, memorie e ricordi che mi parlavano di un amore intatto. Immenso, incondizionato. Sembrava che ai suoi occhi tutte quelle cose fossero successe pochi giorni prima. Iniziai a pensare a quanto certe relazioni siano sbilanciate; a cosa succede a tutte quelle persone che dedicano la loro vita a prendersi cura di una famiglia nel momento in cui non c’è più bisogno di loro; a cosa resta nelle loro vite; a quale sia la responsabilità nei loro confronti. Emilia parla di loro, dello “staccamento” tra persone che a volte cerchiamo di placare con uno smalto di solidarietà superficiale. Ecco, il personaggio di Emilia ha bisogno di prendersi cura degli altri. È ciò che la mantiene in vita».

Emilia è stata la bambinaia di Walter. Dopo vent’anni di lontananza, i due si incontrano e il ragazzo, ormai uomo in carriera, la introduce nel suo contesto familiare, date le difficoltà economiche che quest’ultima sta attraversando. Walter (Sergio Romano) la invita a casa per presentarla alla sua famiglia. Emilia conosce Carolina (Pia Lanciotti), la donna che ha sposato, e Leo (Josafat Vagni), il figlio che lei ha avuto dal precedente matrimonio con Gabriel (Paolo Mazzarelli). Sembrano tutti felici, ma è solo apparenza. Poco a poco scopriamo, attraverso i ricordi di Emilia, quanto Walter fosse difficile da bambino. E parallelamente iniziano ad apparire crepe profonde nella sua famiglia ed è sempre più evidente come l’infanzia tormentata di Walter influenzino ancora oggi la sua vita di uomo adulto.

Le repliche bolognesi di Emilia sono accompagnate da una serie di appuntamenti:

Mercoledì 8 novembre ore 20.15,  – Lorenzo Donati dialoga su Emilia  nell’ambito degli aperitivi WIKIARENA

Poco prima di entrare in sala, una veloce introduzione – spritz alla mano – per anticipare temi e questioni sullo spettacolo che si sta per vedere, un racconto divulgativo per condividere chiavi di lettura, storie, dettagli.

Giovedì 9 novembre ore 18 la Cineteca di Bologna proietta Mia Madre pellicola  diretta da Nanni Moretti di cui è protagonista Giulia Lazzarini.

Dall’8 al 12 novembre, Teatro Arena del Sole, via Indipendenza 44, Bologna, info: http://bologna.emiliaromagnateatro.com/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here