Kinodromo presenta “Dolphin man” al Cinema Europa

0
608

Appuntamento lunedì 11 dicembre alle ore 21.15 al Cinema Europa di Bologna per la proiezione del film Dolphin man del regista Lefteris Charitos, presentato in anteprima italiana lo scorso novembre a Roma, e che si inserisce all’interno del programma promosso dall’associazione Kinodromo. A precedere la proiezione, alle ore 19.30 presso il Loft Kinodromo, si terrà un incontro con Michele Bovo (istruttore di freediving SSI, mindfulness e hata yoga e insegnante di meditazione vipassana) e Francesca Eusebi (istruttrice di Qi gong).

Dolphin man è il docu-film girato in Grecia e incentrato sulla vita sul campione di free diving Jacques Mayol, uomo che ha rivoluzionato il mondo dell’apnea e dell’immersione profonda e  la cui vita è stata fonte d’ispirazione per il film Le Grand Bleu di Luc Besson. Nella pellicola Jacques Mayol alias Dolphin man racconta il suo viaggio sportivo e personale, dal Mediterraneo al Giappone, dall’India alle Bahamas, mettendo insieme l’utilizzo di filmati storici d’archivio con la fotografia subacquea contemporanea. La sua personalità è ricostruita anche attraverso interviste di alcuni apneisti come William Trubridge, Mehgan Heaney-Grier e l’italiano Umberto Pelizzari le cui parole creano un ritratto dell’Uomo Delfino come persona che è stata in grado di raggiungere e superare i limiti del corpo umano e della mente nel tentativo di scoprire l’affinità tra l’uomo e il mare.

Obiettivo del regista Lefteris Charitos è sevirsi del personaggio di Jacques Mayol  non solo per mettere in scena una storia di passione, successo e realizzazione ma anche per riflettere sulle questioni essenziali della vita umana, quali la morte, i limiti del corpo, il rapporto con la natura, l’ambizione e il desiderio di fama e l’equilibrio precario di anima e corpo, tutte ugualmente chiave nella vita del grande mito. In particolare, per farlo, il docu-film cerca di comunicare con lo spettatore attraverso i sensi e le emozioni, con immagini di ripresa subacquea che mostrano la profondità dove tutto è nero, immobile, spaventoso e pacifico e immagini in superficie, con la luce abbagliante del sole. In questo modo lo spettatore riesce a percepire che cosa avviene al corpo umano e alla mente quando si è sott’acqua.

Lunedì 11 dicembre, Incontro + Dolphin Man, Loft Kinodromo + Cinema Europa Bologna, ore 19.30 – info: kinodromo.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.