Andar per nebbie” è la proposta culturale invernale del Comune di Cotignola che quest’anno, a partire da giovedì 25 gennaio fino a venerdì 30 marzo, propone ben sette appuntamenti per scaldare il pubblico nell’attesa della stagione migliore.

Ad aprire la rassegna sarà lo scrittore Antonio Ferrara che, giovedì 25 gennaio alle ore 21 al Teatro Binario, presenta il suo ultimo volume dal titolo “La corsa giusta” (Editore Coccole books, 2015) ispirato alla vita di Gino Bertali, eroe della seconda guerra mondiale che, in sella alla sua bicicletta, ha salvato numerosi ebrei e perseguitati dal nazifascismo. Ad affiancare l’autore ci sarà anche Marianna Cappelli, fotografa ed illustratrice del libro.

Si passa poi a febbraio quando a Villa Bolis di Barbiano verrà presentato Cotignola, dal dominio estense all’unità d’Italia (Longo Editore Ravenna, 2017) realizzato dallo studioso e scrittore Giordano Dalmonte (sabato 3 febbraio, ore 18). I protagonisti di questa storia non sono personaggi conosciuti, bensì uomini umili spesso non considerati ma che in realtà portano sulle spalle la Storia dellì’intero nostro Stivale. Alla presentazione saranno presenti anche il professor Fiorenzo Landi e la musica degli strumenti antichi di Roberto Romagnoli realizzata da Federico Lusa, Alfio Longo e Mario Baldini; sullo sfondo musicale non mancheranno inoltre le letture degli allievi  della scuola teatro “La Bassa” tratte da brani di vita quotidiana. Il mese di febbraio prosegue con Chiamarlo amore non si può (Editore Mammeonline, 2013), il romanzo di Giuliana Facchini e Annalisa Strada che le autrici presenteranno giovedì 8 febbraio alle 21 al Teatro Binario. Il volume si rivolge direttamente ai giovani raccontando esperienze di violenza contro le donne al fine di educarli ad una coscienza più ampia dell’essere umano. Venerdì 16 febbraio sarà invece il turno della conferenza su Cotignola, i conti di Cunio e il loro castello, tenuta da Marco Cavalazzi e Michela De Felicibus presso il Teatro Binario (ore 21). L’approfondimento, portato avanti dall’Università di Bologna, indaga il territorio cotignolese al fine di scoprire i misteri attorno al castello dei conti di Cunio (XII e il XIV secolo). A chiudere ufficialmente il mese di febbraio sarà il volume Per cuori fuorilegge e vecchie puttane (Editore E/O, 2017) presentato dallo scrittore noir Massimo Carlotto presso il Teatro Binario (venerdì 23 febbraio, ore 21). In questa occasione, le parole del romanzo di Carlotto incontrano le note blues di Antonio Gramentieri.

Ad aprire il mese di marzo saranno i romagnoli Lòm a mêrz nell’Arena delle balle di paglia di Cotignola: nella serata di venerdì 2 marzo infatti protagonista dell’arena sarà l’artista Oscar Dominguez che realizzerà dal vivo un grande vaso con la terra del posto utilizzando tecniche di cottura primitive. Per chiudere la rassegna si torna dal Teatro Binario dove, venerdì 30 marzo alle ore 21, avrà luogo la serata dedicata al fiume Senio e alla sua storia fatta di piene, feste, guerre, giochi e agricoltura. A guidare questa passeggiata nella memoria saranno Massimiliano Costa (direttore Parco regionale Vena del Gesso), Domenico Sportelli (presidente dell’associazione Amici del fiume Senio), Rodolfo Gaudenzi (Primola Cotignola), Loris Venturini (geologo di Gea Progetti).

Tutti gli eventi in programma per “Andar per nebbie” sono stati realizzati a cura del Comune di Cotignola in collaborazione con diverse realtà e associazioni del territorio, quali Primola Corignola, l’associazione Amici del fiume Senio, la biblioteca Luigi Varoli, la compagnia Magazzino Fs. e l’università per adulti di Lugo.

Da giovedì 25 gennaio a venerdì 30 marzo, Andar per nebbie, luoghi e orari vari – info: 349 3523188 (Primola Cotignola), 0545 908873 (Ufficio Cultura del Comune di Cotignola),  info@primolacotignola.it, cultura@comune.cotignola.ra.it, primolacotignola.it, comune.cotignola.ra.it  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here