Questo fine settimana un nuovo incontro presso la Libreria Liberamente di Ravenna, sabato 10 febbraio,  in compagnia dello scrittore Paolo Casadio e del suo ultimo romanzo edito da PiemmeIl bambino del treno”. Insieme all’autore, dialogherà anche Ilaria Cerioli. Nel corso dell’incontro si terranno anche delle letture a cura di Dario Bolotti che saranno accompagnate dalla fisarmonica di Ivan Cobari.

Il bambino del treno” vede come protagonisti una giovane coppia, Giovanni e Lucia che, grazie alla vittoria del concorso da capostazione di Giovanni, si trasferisce presso la stazione di Fornello nel giugno 1935. In realtà il trasferimento si identifica come una sorta di beffa: attorno ai binari e all’edificio biglietteria e alla casa loro destinata non c’è nulla, solo montagne, torrenti e castagneti. Tre mesi più tardi nascerà loro figli Romeo  e la vita continuerà tranquilla e molto più bella grazie a quel bambino, che cresce con gli orari scanditi dai radi passaggi dei convogli e i ritmi immutabili delle stagioni, simbolo di un’antica lentezza di paese dimenticato. Sarà un evento del dicembre 1943 a cambiare per sempre le loro vite: un convoglio pieno di uomini, donne e bambini passa per la stazione di Fornello ed è diretto in Germania. Giovanni si troverà a scontrasi con tutte le sue scelte; Romeo sarà costretto – fin troppo giovane – a conoscere una realtà che non è in grado di comprendere.

Paolo Casadio, scrittore ravennate, con “Il bambino del treno” sottolinea ancora una volta il suo interesse per la lingua e i racconti della sua terra. Il romanzo arriva dopo gli altri due Alan Sagrot (Il Maestrale, 2012) e La quarta estate, primo suo romanzo come autore singolo.

Sabato 10 febbraio, Paolo Casadio presenta “Il bambino del treno”, Liberamente Libri Ravenna, ore 18 –  info: facebook.com/liberamenteravenna , 0544201311

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here