Questa sera martedì 13 febbraio alle ore 21 si inaugura la Rassegna Concertistica de La Soffitta, organizzata in collaborazione con l’Associazione culturale «Il Saggiatore musicale». Il concerto inaugurale della stagione concertistica si terrà nell’Aula Absidale di Santa Lucia e sarà il giovane virtuoso del pianoforte Cosmin Boeru ad iniziare la stagione musicale, con un programma dal titolo Fantasie in bianco e nero e brani di Wolfgang Amadeus Mozart, Maurice Ravel e Fryderyk Chopin.

Le composizioni in programma sono fra i capolavori fondamentali della storia della musica per pianoforte dal classicismo alla modernità, e dimostrano anche una singolare affinità espressiva. In apertura la Fantasia in Do minore K 475 di Mozart, composta nel 1785, articolata in cinque sezioni dagli sviluppi imprevedibili, il cui tono a tratti cupo e serioso pare costituire un’introduzione in armonia un ideale preludio al trittico di Gaspard de la nuit – il ciclo di tre “Fantasie alla maniera di Rembrandt e Callot” ispirate ai poemi di Aloysius Bertrand che Ravel scrisse nel 1908, con il dichiarato intento di realizzare una nuova forma di virtuosismo trascendentale. Il concerto si conclude nel nome di Chopin, con due Notturni (op. 48, n.1 e op. 9, n.1), meditativa parentesi tra le inquietudini dei brani precedenti e l’enigmatica progressione della Sonata in Si bemolle minore op. 35 che chiude il programma.

La Rassegna concertistica, a cura di Paolo Cecchi e Carla Cuomo, con la consulenza di Maurizio Giani, nel primo semestre di attività de La Soffitta si compone di sei concerti che il Dipartimento delle Arti commissiona direttamente ai musicisti: i programmi comprendono composizioni che vanno dal Settecento al secondo Novecento, per offrire agli ascoltatori – i giovani studenti dell’Alma Mater, i docenti ma anche il pubblico ordinario – l’occasione di familiarizzare con un ampio repertorio, approfondendo i vari generi e periodi della storia della musica, anche poco frequentati e conosciuti. Peculiarità della stagione musicale della Soffitta è infatti la spiegazione dei programmi concertistici: gli studenti dei corsi di laurea in DAMS e in Discipline della Musica e del Teatro, coadiuvati da dottorandi e dottori di ricerca in musicologia, redigono le note critiche ai programmi di sala e presentano brevemente agli ascoltatori i concerti. Ai concerti si affiancano sia la presentazione di recenti pubblicazioni musicologiche sia le attività didattiche (laboratori, seminari) che hanno per oggetto i compositori e le musiche in programma nei corsi di studio o nella stessa rassegna concertistica sia, infine, molte iniziative di ricerca.

Il calendario musicale si inserisce all’interno della XXX stagione de La Soffitta, Centro di promozione teatrale del Dipartimento delle Arti, che ha inaugurato a gennaio il proprio programma di attività e che si articola in quattro sezioni (teatro, musica, danza e cinema), ospitando iniziative pensate in particolare per il pubblico studentesco ma aperte a tutti gli spettatori della città e dell’intera Regione, in un virtuoso connubio tra ricerca, didattica e attività di terza missione, corrispondente alla divulgazione scientifica.

Il concerto è a ingresso libero fino ad esaurimento posti, previo il ritiro del coupon all’ingresso, la sera dell’evento a partire dalle ore 20.00. Disponibilità limitata.

 

Martedì 13 febbraio, Aula Absidale di Santa Lucia, Via de’ Chiari, 25, Bologna, 21.00, info: http://www.dar.unibo.it/it/ricerca/centri/soffitta/2017/musica/index.html

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here