Continuano gli appuntamenti musicali del CISIM di Lido Adriano: venerdì 16 febbraio (ore 21) salirà sul palco la band ravennate Rigolò per presentare in anteprima nazionale il suo ultimo album dal titolo Tornado. In apertura di serata saranno le note di Mattia Coletti ad introdurre e a creare la giusta atmosfera pre-concerto.

Tornado nasce da una coproduzione di Mattia Coletti e Brian Deck che hanno deciso di creare uno stacco evidente tra l’album e tutte le produzioni precedenti optando per un suono pieno, ricco e istintivo. La voce calda sulle note tranquille di una chitarra elettrica entra in collisione con il suono di un violoncello distorto accompagnato da una voce cristallina; basso e batteria creano invece un crescendo d’intensità che giunto all’apice tende a scendere, creando il tornado che è già nel titolo. I ritmi scanditi da voci e strumenti creano una sorta di dimensione corporea, in cui gli opposti si scontrano senza però completarsi. Il tornado che si è allora creato sembra cancellare tutto, scegliendo le apparenze all’individualità.

La band Rigolò nasce nel 2010 come progetto di Andrea Crarella. Presto il solista viene affiancato dalla violoncellista Jenny Burnazzi, poi con , l’EP “Can you hear me?”, anche da Max Rassu al basso. Nel 2013 si aggiungerà anche Paolo Mongardi e nei live formeranno una band insieme a Andrea Napolitano alla batteria e pad e Alessandro Reggiani Romagnoli al basso. Nel 2015 è uscito il loro terzo disco “Gigantic”, con il quale si allontanano dal folk per approdare in un’area più sperimentale, servendosi spesso di mezzi elettronici. Nel corso della loro carriera non mancano anche incursioni nel mondo del cinema, in particolare grazie alle collaborazioni con il con musicista/filmmaker ravennate Francesco Tedde, con il quale hanno partecipato alla sonorizzazione dal vivo di documentari come cui “The great white silence”.

Venerdì 16 febbraio, Rigolò, CISIM Lido Adriano (RA), ore 21 – info: cisim.lidoadriano@gmail.com / tel. 3896697082 / ccisim.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here