F. Hayez, Ruth, 1835, olio su tela, cm. 139 x 101, Collezioni comunali di Bologna

Un nuovo look per le Collezioni Comunali d’arte di Bologna. A partire dal prossimo sabato, 17 marzo, sarà inaugurata la mostra CRETI, CANOVA, HAYEZ: la nascita del gusto moderno tra ‘700 e ‘800 nelle Collezioni Comunali d’Arte, che segna anche un nuovo allestimento per il museo bolognese, visitabile fino alla metà del prossimo luglio. Centocinquanta opere, tra prestiti e l’esposizione di opere solitamente conservate nei depositi del museo – ed è questo  il caso dei pastelli e dei dipinti di Angelo Crescimbeni, Sebastiano Gamma e Coriolano Vighi -, costruiranno un nuovo percorso espositivo che coinvolgerà l’intera area museale, oggi chiusa per lavori di restauro e ripristino del Palazzo Comunale, liberando alcune delle sale oggi occupate dal museo. Cuore dell’esposizione sarà la Sala Urbana, assieme alla sala 18 dedicata all’Ottocento e ad altri tre ambienti contigui già sede del Museo Morandi prima del suo trasferimento all’Ex Forno del Pane e che per l’occasione torneranno a far parte del percorso di visita del museo. 

Fino al 15 luglio

Bologna, Collezioni Comunali d’Arte, Palazzo d’Accursio, Piazza Maggiore 6
Info: museibologna.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here