Bronson Cafè si trasforma in galleria per ospitare la mostra di Marco Galeotti, in arte Gale, dal titolo Rilievi, Vertebrae ed incubi minori. La mostra inaugura giovedì 15 marzo alle ore 18.15 con un vernissage e sarà aperta pubblico fino al 7 aprire. Nella stessa serata, alle ore 21, Bruno Dorella, capo dei Ronin e uno dei musicisti più famosi dell’underground italiano, presenta dal vivo il suo ultimo progetto solista Jack Cannon, pubblicato solo in vinile e ispirato alla graphic novel “Trama” di Ratigher.

Marco Galeotti, alias Gale, è conosciuto come chitarrista, prima dei Conspiracy A.D. e tutt’ora dei Void of Sleep, attivo protagonista fin dagli anni Novanta della  scena musicale underground. Dopo anni passati esclusivamente nel mondo della musica, Gale improvvisamente, e senza nessuna formazione artistica, decide di dedicarsi alla pittura nel tentativo di esplorare una nuova forma d’arte e d’espressione che dia consistenza alla sua immaginazione. Da vero appassionato di legno, Gale sceglie questo materiale come supporto principale delle sue opere: le tavole di legno si trasformano sotto l’effetto di stucchi e gesso, smalti e colori acrilici che creano rilievi e profondità. Il risultato è un gioco di contrasti e di colori che elevano il legno a nuova forma artistica pur mantenendone intatta la sua essenza.

“Esordio” ufficiale di Gale nel mondo dell’arte è avvenuto nel 2017 con l’ installazione “Inconscio, un Labirinto Effimero” per la quinta edizione del Cantiere Artistico a San Mauro Pascoli. Tale esperienza ha avuto un seguito presso Visibile, una mostra collettiva tenuta alle Artificerie Almagià di Ravenna, ed ora
Rilievi, Vertebrae ed incubi minori rappresenta la sua prima personale in cui sarà esposta una selezione delle sue migliori opere.

Giovedì 15 marzo, Rilievi, Vertebrae ed incubi minori + Jack Cannon, Bronson Cafè Ravenna, ore 18.15 e 21 – info: 333 2097141 www.bronsonproduzioni.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here