Fotogramma di "Lorello e Brunello"

L’Osteria del Pancotto propone anche quest’anno, per la terza edizione consecutiva, la fortunata ed originale rassegna cinematografica “Cinema KM Zero”, ideata da Marco Müller. Nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 marzoCinema KM Zero” porta all’Osteria del Pancotto una selezione di visioni cinematografiche di caratura internazionale abbinate al buon cibo e bevande provenienti dall’intorno ravennate.

L’edizione di quest’anno è dedicata al montatore e regista Jacopo Quadri: nella sua carriera rientrano film pluripremiati come Fuocoammare, Sacro GRA, Morte di un matematico napoletano e Garage Olimpo nonché importanti collaborazioni con grandi registi italiani e internazionali come Bernardo Bertolucci, Paolo Virzì, Apichatpong Weerasethakul, Zhang Yuan, Mohammed Soudani.

Il programma prevede la proiezione di cinque suoi film di enorme successo: a partire dalle prime opere Statici e Marisa (sabato 17 marzo, ore 21), fino ad arrivare al suo ultimo lavoro Lorello e Brunello (sabato 17 marzo, ore 21), fortunato vincitore della Menzione Speciale della Giuria e del Premio Cipputi al Torino Film Festival, per la prima volta proiettato in Emilia-Romagna. La giornata di domenica sarà invece dedicata alle produzioni di Quadri che si intrecciano con il teatro e i suoi grandi nomi, vale a dire La scuola d’estate (ore 15) e Il paese dove gli alberi volano (ore 17), dedicate rispettivamente a Luca Ronconi e Eugenio Barba.

L’incontro tra cinema e buona tavola avrà luogo prima di ciascun gruppo di proiezioni: la cena di sabato 17 e il pranzo di domenica 18 marzo saranno all’insegna di prodotti e bevande tipiche del territorio, composti in un buffet realizzato dall’Osteria del Pancotto.

Sabato 17 e domenica 18 marzo, Cinema KM Zero, Osteria del Pancotto Gambellara (RA) – info: 3920185087 –info@e-production.org – facebook.com/OsteriaDelPancotto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.