Continuano gli appuntamenti al Cisim di Lido Adriano con la rassegna di documentari e film: giovedì 15 marzo sarà il turno del regista nigeriano Fide Dayo che presenta il suo ultimo lavoro, Minister. Il pubblico avrà anche la possibilità di incontrare l’autore dopo la proiezione del film, quando si terrà un meeting insieme a lui e al ricercatore universitario Alessandro Jedlowski per parlare del cinema africano e delle sue potenzialità.

Protagonista di Minister è Kemi, una giovane nigeriana di Ketu: dopo l’uccisione dei suoi genitori è stata costretta a scappare e decide di raggiungere l’Italia alla ricerca di suo fratello Banky che ha lasciato il Paese molti anni prima. La piccola storia di Kemi, donna e madre coraggiosa e orgogliosa delle proprie origini, si inserisce all’interno di un contesto molto più ampio, mettendo in scena un’Italia in prima linea nell’accoglienza dei migranti ed inevitabilmente mostrando le difficoltà dell’integrazione. La sua vicenda diventa così l’emblema di tante altre storie di donne e uomini immigrati, con tutte le difficoltà economiche, sociali e culturali che derivano dalla loro condizione.

Nollywood è il nome dato al cinema prodotto in Nigeria: con Minister il regista Fide Dayo porta in Italia un esempio di questa florida produzione che già un decennio fa si classificava, secondo l’Unesco, come secondo Paese al mondo per numero di film realizzati. L’abbondanza e la creatività che provengono da questo mondo risultano ormai evidenti anche in Italia, dove sono nate numerose case di produzione nigeriane da Torino a Roma, da Brescia a Firenze. Minister, insieme a tutti gli altri film di registi nigeriani, permettono di portare all’attenzione internazionale una narrazione diversa da quella proposta dal cinema mainstream e incentrata sulle difficoltà della vita quotidiana.

Giovedì 15 marzo, Minister – Fide Dayo, Cisim Lido Adriano (RA), ore 21 – info: cisim.lidoadriano@gmail.com / tel. 3896697082 / www.ccisim.it  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here