immagine relativa al bombardamento della Basilica di Sant'Apollinare Nuovo in Ravenna del 12 febbraio 1916

Appuntamento al MIC – Museo Interenazionale delle Ceramiche di Faenza sabato 14 aprile alle ore 16.30 per un incontro con l’architetto Giorgio Gualdrini sul tema “L’influenza della grande guerra sull’architettura e sulla città”.

L’evento, organizzato dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Ravenna, ha come obiettivo quello di fornire un’incursione nel mondo dell’architettura e dell’urbanistica dopo la fine della Prima Guerra Mondiale. Sono infatti ormai passati cento anni dalla Grande Guerra e nel corso di questi numerosissime sono state le arti di cui è diventata protagonista: letteratura, poesia, cinema. Molti sono stati anche gli eventi e le iniziative promosse da istituzioni e associazioni per ricordare i tragici fatti e le conseguenze che hanno comportato. In questo quadro storico e culturale, la conferenza assume un ruolo di primaria importanza, andando a colmare un vuoto fino ad ora mai trattato adeguatamente relativo, appunto, ai segni che la guerra ha lasciato anche sull’architettura e l’urbanistica. Nell’occasione sarà anche proiettato il breve documentario realizzato dal MIC ”Il Museo delle Ceramiche prima della seconda guerra mondiale e la sua rinascita”.

Sabato 14 aprile, L’influenza della grande guerra sull’architettura e sulla città – con Giorgio Gualdrini, Museo Internazionale delle Ceramiche Faenza, ore 16.30 – info: micfaenza.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.