Ancora pochi giorni per visitare ai Musei di Palazzo dei Pio di Carpi, la monografica dedicata a  Albert Watson (Edimburgo, 1942), uno dei fotografi più importanti e influenti del nostro tempo. Universalmente riconosciuto come uno dei maestri della fotografia di moda; con oltre 100 copertine di Vogue e numerose campagne per le maggiori maison mondiali, Watson ha dato corpo all’immagine dell’eleganza di questi ultimi decenni. Curata da Luca Panaro, “Albert Waston. Fashion, Portrait & Landscape” presenta un centinaio di immagini che ripercorrono il lavoro fotografo scozzese tra gli anni Ottanta e  Novanta.  In quegli anni, Waston realizza ben dodici campagne per Blumarine, storica griffe di Carpi. Ma non solo moda. Waston è stato uno dei maggiori ritrattisti contemporanei, autore di memorabili scatti che hanno avuto protagonisti celebrità holliwoodiane e personaggi di spicco della jet-set internazionale, tra cui Keith Richards, Clint Eastwood, Barack Obama, Steve Jobs, Cindy Crawford e Naomi Campbell. Non secondaria, è l’attenzione del fotografo scozzese per il paesaggio, anche quello urbano, in moltissimi casi il vero protagonista: dalla Scozia al deserto del New Mexico, fino a Londra, Los Angeles e Napoli.
Albert Watson torna così a Carpi, città con la quale ha stretto un particolare legame grazie alla proficua collaborazione con il gruppo Blumarine – di cui in quegli anni curava le scelte comunicative e di immagine. Proprio dall’archivio dell’azienda provengono le fotografie e i book di queste campagne, oltre a un montaggio video di tutte le immagini.
La mostra ha un’ulteriore sezione nello spazio Blumarine del Museo della Città, dove sono presentati alcuni dei look fotografati da Watson.

Fino al 17 giugno

Carpi, Musei di Palazzo dei Pio di Carpi, piazza dei Martiri 68

Info: palazzodeipio.it

 

(l.r.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.