Eclettica, irriverente, multimediale: parliamo della giovane artista faentina Luce Raggi, nuova protagonista di  MCZ territorio, il ciclo di mostre che il Museo Carlo Zauli dedica alla nuova creatività del territorio faentino. Ogni anno, con MCZ Territorio si creano dialoghi e connessioni tra i lavori dei giovani artisti e l’eredità lasciata in città da Carlo Zauli.

Luce Raggi, nata nei primi anni 80, porta in mostra la sua esperienza appena conclusa in Cina, in residenza a Jingdezhen, antica e gloriosa capitale della ceramica.L’installazione comprenderà tre tipologie di lavori dell’artista, allestiti nella sala dei forni, nella sala della Grande Ruota e nel laboratorio. La sua azione mescola le carte unendo forme e mezzi espressivi differenti per arrivare alla creazione di un’opera d’arte dai significati ampi e dalle processualità complesse.

A proposito del suo lavoro i responsabili del Museo dichiarano come Raggi agisca: «in quello scardinamento dialettico così cruciale per Carlo Zauli ed i suoi contemporanei, che dedicarono la vita e la propria ricerca ad una ridefinizione reputazionale dell’essere ceramisti e, al tempo stesso, pienamente artisti, processo che forse soltanto nei primi anni 2000, con il conseguimento del Turner Prize a Greyson Perry, può considerarsi un dato acquisito tra gli addetti ai lavori, ma non ancora in senso assoluto».

Per sottolineare l’importanza dell’evento, la mostra rimarrà aperta fino alla prossima edizione di Argillà 2018, momento di massima visibilità sul territorio in ambito ceramico, con un evento speciale di presentazione del relativo catalogo accompagnato da una performance dell’artista, da sempre impegnata anche nei linguaggi legati al video e all’animazione: Another Ceramic Brick in The Wall, il 31 agosto alle 21.

Inaugurazione lunedì 30 luglio ore 21

Dal 30 luglio al 31 agosto

Faenza, Museo Carlo Zauli, via della Croce 6
Info e Orari: museozauli.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.