Continua fino al prossimo 3 di settembre nello spazio CUBO la mostra “TRACCE”, una selezione di opere provenienti dal neo-costituito Patrimonio artistico del Gruppo Unipol.  Per la prima volta in mostra  a Bologna opere come  La charette (1925) di Marc Chagall, Monumento a un Re moro (1949) di Alberto SAVINIO, Composizione spaziale (1949) di Lucio Fontana e opere di Carlo LEVI, Yang PEI-MING, Mario Schifano e di altri tra i più importanti artisti italiani del Novecento che insieme ci raccontano del gusto e delle scelte collezionistiche di alcuni mecenati italiani tra gli anni ’50 e ’90.

La mostra in corso segue la pubblicazione del primo catalogo generale delle collezioni del Gruppo, che si rivela patrimonio di assoluta qualità e importanza nel sistema artistico nazionale. Come ha affermato PierluigiStefanini, presidente del Gruppo Unipol, il giorno della presentazione del catalogo: “nel perseguire la responsabilità sociale d’impresa, ritengo sia fondamentale condividere con la collettività questo patrimonio artistico, con l’obiettivo di favorire la fruizione di un numero crescente di opere da parte di un pubblico sempre più ampio”.

L’importanza della mostra è stata anche sottolineata dal riconoscimento da parte del MIBACT all’interno calendario italiano dell’anno europeo del patrimonio culturale 2018.

Fino al 3 settembre
Bologna, Spazio Arte CUBO, Porta Europa, Piazza Vieria De Mello, 3 e 5
Info: cubounipol.it

 

(l.r.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.