Mariella Simoni 1975 – 2018 connessioni nascoste e nuove prospettive

0
Mariella Simoni 1975-2018_Cinque Stanze, dettaglio©LC Photos

Nella prestigiosa cornice di Villa delle Rose – Istituzione Bologna Musei | Area Arte Moderna e Contemporanea domani, 28 settembre alle h 17.30, inaugura la mostra Mariella Simoni. 1975 – 2018 interamente dedicata al percorso quarantennale dell’artista italiana che il lavoro attento della curatrice Barbara Vanderlinden ha saputo celebrare cogliendone l’essenza e l’impronta internazionale e nomade propria dell’artista attraverso, non la mera proposizione dei suoi principali lavori, ma in chiave nuova: portando alla luce connessioni nascoste tra le opere, e generando nuove prospettive.

Dal 29 settembre all’11 novembre saranno visibili oltre venti opere che coprono un arco di tempo compreso tra gli anni Settanta fino agli sviluppi più recenti e spaziano tra le diverse tecniche con le quali Mariella Simoni si è confrontata: installazione, pittura, disegno, ceramica, interventi con elementi botanici o con il vetro.

Mariella Simoni 1975-2018_Untitled©LC Photos

La mostra si snoda su entrambi i piani della Villa delle Rose, e si riferiscono a tre momenti della vita dell’artista: le installazioni del primo periodo (1976-1980), i dipinti realizzati tra gli anni Ottanta e Duemila e alcuni nuovi dipinti e interventi site-specific. In alcune stanze sono state ricostruite le installazioni realizzate agli esordi della carriera artistica della Simoni come Cinque stanze – installazione realizzata nel 1978 nel suo appartamento di Via Crivelli a Milano, a pochi passi dalla Galleria Luigi De Ambrogi – oppure Sedia, esposto all’interno di All’altezza del cuore, alla Galleria Karen e Jean Bernier di Atene nel 1980.

Le opere dialogano tra di loro evidenziando i temi più ricorrenti nel lavoro dell’artista: l’intelletto, la psicologia, la questione del sé, la soggettività in relazione alle forme espressive. E’ un viaggio nell’introspezione dell’artista, in ogni opera vi è la volontà di esporsi mettendone a nudo il processo creativo ed il contenuto emotivo.

Mariella Simoni 1975-2018_Cinque Stanze©LC Photos

Un’esposizione nel suo complesso raffinata, intelligente e con dell’ironia, diciamo “intimamente” Mariella Simoni. Citando Denys Zacharopoulos: “Mariella Simoni è un’artista profetica, una pittrice dal movimento infinito e dal pensiero consolatore. In un’epoca in cui il mondo sembra crollare in ogni sua parte, l’opera di Simoni sorge di fronte a noi e, con ferma gentilezza, continua a fissare l’orizzonte”.

Informazioni:
Mariella Simoni. 1975 – 2018
Istituzione Bologna Musei | Area Arte Moderna e Contemporanea
Villa delle Rose
via Saragozza 228/230 | 40135 Bologna

Dal 29 settembre al 11 novembre 2018

Orari:
venerdì h 14.00 – 18.00 | sabato e domenica h 10.00 – 18.30
Visite guidate su prenotazione

www.mambo-bologna.org

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.