in foto il delegato Ais Faenza Mirko Morini

La Delegazione Ais di Faenza organizza “Incontri divini” appuntamenti e confronti con gli operatori del settore tra cucina e calici di vino in degustazione

Si parte giovedì 20 settembre, dalle 20.30, con “Incontri divini”. Un format nuovo, un salotto dialettico e coinvolgente sui temi del vino e della gastronomia ideato e promosso dall’Ais Romagna delegazione di Faenza.

I sommelier locali, con questa iniziativa, hanno deciso di contribuire, ancora una volta, alla diffusione della cultura vitivinicola ed enologica del territorio attraverso un calendario di eventi che vedano la cucina, il vino e la parola essere i principali protagonisti. Una serie di incontri, tutti in programma e ripetuti ogni terzo giovedì del mese, in cui si affronteranno temi e tematiche inerenti al variegato mondo del vino.

Si parte quindi giovedì 20 settembre, all’Osteria “La Baita” di Faenza (via Naviglio 25) con il primo incontro con ospite Giorgio Melandri. Giornalista enologico, storica firma per guide di vino e olio, oggi anche produttore di Sangiovese in quel di Modigliana, Melandri presenterà ai partecipanti il proprio punto di vista sullo stato dell’arte del vino in Romagna e non solo.

“Incontri divini” nella sua dimensione divulgativa vuole essere un evento leggero e conviviale in cui le parole diventano i binari su cui viaggia il tema della passione, della evoluzione e della critica ragionata del modo di fare, degustare, conoscere e amare il vino oggi.

Il format faentino prevede la presenza di un piatto realizzato dallo staff della baita e vini in degustazione.

Il costo di partecipazione è di 15 euro a persona.

Per informazioni e prenotazioni: Mirko Morini: 338.1271203 oppure mirko.morini@hotmail.it, la Baita: 0546.21584.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.