Flavio Favelli, Oil, 2017, Oggetto trovato

Il Festival Ipercorpo si apre alle arti visive ospitando Flavio Favelli con una personale a cura di Davide Ferri a partire dal prossimo venerdì 12 ottobre negli spazi dell’ex deposito ATR di Forlì. La mostra, dal titolo Half Diner, include due nuovi lavori realizzati dall’artista e si pone in connessione con la collezione di pittura novecentesca di Giuseppe Verzocchi, imprenditore forlivese, ispirata alle tematiche del mondo del lavoro e dal 2014 collocata nelle sale di Palazzo Romagnoli.  Con i suoi sessantanove dipinti la collezione Verzocchi è il ritratto di un’Italia che non c’è più, un paese di pescatori, contadini, sarte, merlettaie, mondine, fabbri, che si muovono in un paesaggio agreste, semi urbanizzato, in costruzione. Half Dinar pone idealmente la collezione Verzocchi come orizzonte e contraltare storico delle opere presentate, e fa dialogare tra loro – fino a farle collassare – una serie di immagini che rinviano a dimensioni geograficamente distanti (ma implicate dal punto di vista storico) e apparentemente contraddittorie del lavoro e dello sviluppo industriale.  Il lavoro artistico di Flavio Favelli, con le sue declinazioni in medium diversi (scultura, pittura, performance e installazione), fa incontrare, fin dalle origini, una memoria intima, famigliare e autobiografica e una memoria collettiva, attraverso la quale è possibile vedere in filigrana alcuni momenti nevralgici della storia del nostro Paese. A siglare questo incontro un’opera di Favelli, Oil (Esso), sarà esposta all’interno della collezione per tutta la durata della mostra all’ex deposito ART .  In parallelo alla mostra, tra il 1 e il 7 ottobre l’artista terrà un workshop in collaborazione con la cooperativa sociale DiaLogos, a cui parteciperà un gruppo di richiedenti protezione internazionale provenienti da diversi paesi africani. A ciascuno di essi chiederà di disegnare le immagini riportate sulle banconote del loro paese d’origine, in continuità con l’opera Half Dinar che da il titolo alla mostra,  all’interno di un ragionamento per cui l’oggetto più desiderato è spesso quello su cui meno poniamo la nostra reale attenzione.

Dal 12 ottobre al 30 novembre

EXATR ingresso via Ugo Bassi, 16 Forlì, dopo l’inaugurazione la mostra è visitabile solo su appuntamento, dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 18. Per info prenotazioni:  info@cittadiebla.com, tel. +39 320 8019226

(l.r.)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.