A partire da sabato 1 dicembre torna il Temporary Shop della Ceramica, la mostra e vendita temporanea di ceramica faentina, organizzata dall’Ente Ceramica Faenza, che quest’anno giunge alla sua quarta edizione per festeggiare nuovamente il Natale in compagnia di 29 ceramisti presenti fino al 24 dicembre nello spazio in Corso Mazzini 35 a Faenza. L’inaugurazione si terrà venerdì 30 novembre alle ore 19, accompagnata dai vini offerti dalla Strada della Romagna.

I 29 ceramisti che compongono la mostra-mercato di questo Natale 2018 rappresentano collettivamente l’identità ceramica faentina, un’identità che va oltre quella dei singoli artigiani, artisti e botteghe. Oltre all’intento commerciale, l’evento intende promuovere proprio l’aspetto del lavoro di “squadra”, l’identità plurale dei ceramisti faentini che si presentano insieme, con la loro produzione, nel cuore della città.

Alla mostra-mercato gli avventori potranno reperire tante idee per un regalo o un pensiero creativo, unico e fatto a mano, oltre che esemplari di ceramica artistica e artigianale di qualità, tra tradizione e contemporaneità. Le firme in esposizione sono numerosissime: Fosca Boggi, Federica Bubani, FOS Ceramiche, Ceramica Gatti 1928, La bottega di Gino Geminiani, Ceramiche Geminiani di Silvana Geminiani, Elvira Keller, Paola Laghi, Carla Lega Ceramiche d’Arte, Livyng Ecodesign, Mabilab di Ivana Anconelli, Maestri Maiolicari Faentini di Lea Emiliani, Manifatture Sottosasso, Etra Masi, Antonietta Mazzotti, Marta Monduzzi, Ceramica Monti di Vittoria Monti, Morena Moretti, Mirta Morigi Ceramica Contemporanea, Monica Ortelli, Fiorenza Pancino, Ifigenia Papadopulu, Liliana Ricciardelli, Studiocasalaboratorio di Maurizio Russo, Studio Leoni in Arte di Antonella Amaretti, Susanna Vassura, La Vecchia Faenza, Noriko Yamaguchi, 6243 Ceramic Studio di Lia Cavassi.

In occasione dell’apertura, sabato 1 dicembre, la Riunione Cattolica Torricelli (tradizionale partner del progetto) riproporrà la tradizionale asta di opere d’arte e ceramica che contribuisce a finanziare le attività dell’Ente stesso, e il Temporary Shop della Ceramica stesso. Inoltre, tra le attività interne al mercato, non mancherà l’ormai tradizionale intervento musicale del Gruppo Ottoni della Scuola Comunale di Musica G. Sarti di Faenza, che si terrà la mattina della Vigilia di Natale (24 dicembre), dalle ore 10.30.

Novità invece di questa edizione è la collaborazione con il progetto “ELATAN – L’albero capovolto di un mondo al contrario per artisti sott’insu”, realizzato dal Albisola Superiore, città ligure parte di AiCC-Associazione Italiana Città della Ceramica. Il progetto, che ha coinvolto quest’anno anche la città di Faenza, è nato dall’idea di creare un’installazione artistica ceramica: un Albero di Natale capovolto, a cura dell’artista Gabriele Resmini, realizzato in ferro e piastre di ceramica, di forma triangolare, accostate ad altre in materiali diversi, realizzati da artisti ed artigiani ceramisti, il cui concetto intende dare nuova forma all’iconografia classica unendo la tradizione artistica con la maestranza artigiana. Lo spettatore ammirerà l’opera da “sott’insù”, camminando o sedendosi sul tappeto erboso, posto alla base dell’installazione. ELATAN sara inaugurato sabato 8 dicembre 2018. I ceramisti faentini che hanno realizzato alcune delle lastre di ELATAN sono Elvira Keller, Andrea Kotliarsky, La Vecchia Faenza, Paola Laghi, Carla Lega, Maestri Maiolicari Faentini di Lea Emiliani, Manifatture Sottosasso di Lorella Morgantini e Marco Malavolti, Morena Moretti, Bottega Mirta Morigi & Girls, Fiorenza Pancino, Carlo Zoli.

Dall’1 al 24 dicembre, Temporary Shop della Ceramica, Faenza Corso Mazzini 35, lunedì – giovedì   10 – 12.30 / 16 – 19.30 venerdì – sabato – domenica   10 – 19.30 – info: info@enteceramica.it, 340 86 43 613, enteceramica.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.