AD AREA SISMICA I DUNAJ, OMAGGIO AL «BRNO SOUND»

0
115

Resiste l’Area Sismica di Forlì con la sua proposta di musica alternativa contemporanea, improvvisata. Un programma di concerti ricercatissimi, all’ora dell’aperitivo, extra-ordinari per l’appunto, come recita il titolo della rassegna. Tra i Kitchen – Guigou Chenevier & Michel Mandel che vengono dalla Francia (3 marzo), il trombettista statunitense Peter Evans (10 marzo), The fictive Five, altra all star band che non ha bisogno di presentazioni, con Larry Ochs, Nate Wooley, Ken Filiano, Pascal Niggenkemper ed Harris Eisenstadt (17 marzo) e il pianista Thollem Mc Donas (24 marzo), segnaliamo il ritorno ad Area Sismica dei Dunaj (23 marzo alle 22). Un omaggio all’indimenticato Jiri Kolsovsky, ad opera dei restanti membri di una formazione dai tratti leggendari: Vladimír Václavek, Josef Ostřanský e Pavel Koudelka. Il decennio animato dal quartetto originario, dal 1989 al 1998, data in cui morì a soli 34 anni l’incredibile front man, ha sconvolto la scena musicale dell’allora Cecoslovacchia, con un rock a dir poco dirompente, dalla sezione ritmica originale e potentissima (pur con un drum kit ridotto all’osso) e una voce spigolosamente unica, tanto da essere coniata una definizione ad hoc, Brno Alternative, talmente era difficile incasellare il loro sound. Con la scomparsa di Jiri Kolsovsky, i restanti componenti hanno intrapreso strade diverse, con Vladimír Václavek fin da subito molto attivo in diversi progetti, il più famoso dei quali con Iva Bittova, già membro in un segmento della vita dei Dunaj, sfociato nello splendido doppio cd Bilé inferno.

Forlì, Area Sismica, Ravaldino in Monte, via Le Selve 23. Info: areasismica.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.