Joe Jackson: l’icona post punk in concerto a Bologna

0
190
The Shacks

«Right and wrong, do you know the difference?». Torna in Italia Joe Jackson con il suo Four Decade Tour, tournée che ripercorre i suoi 40 anni di carriera, dal primo successo del 1978 Is She Really Going Out With Him? al nuovo album uscito a gennaio 2019, Fool. L’artista inglese sarà a Bologna giovedì 21 Marzo 2019 nella splendida cornice dell’Auditorium del Teatro Manzoni e il suo tour italiano di quattro date toccherà anche Roma, Milano e Torino.

«Non ho mai in mente un tema generale quando inizio a provare a scrivere canzoni per un album, ma a volte uno si sviluppa da solo. In questo caso è Commedia e Tragedia, e il modo in cui sono intrecciati in tutte le nostre vite.» racconta Jackson in merito a Fool, Il ventesimo album in studio dell’artista registrato tra luglio e agosto dello scorso anno. «Le canzoni parlano di paura, rabbia, alienazione e perdita, ma anche di cose che rendono ancora la vita degna di essere vissuta: l’amicizia, le risate, la musica o l’arte stessa. Non avrei potuto farlo nel 1979. Non avevo vissuto abbastanza».

Per farvi un’idea dell’impronta di questo nuovo lavoro provate a dare un occhio al video uscito in anteprima su you tube del singolo Fabulously Absolute .

Joe Jackson è uno degli artisti più eclettici della musica: nel corso della sua carriera ha affrontato quasi tutti i generi della storia partendo dal punk rock degli esordi fino al successo internazionale sancito dall’album Night and Day in cui sperimenta un contrasto sonoro tra musica latina e ballata pop. L’album del 1982 merita di essere ricordato come uno dei migliori dischi degli anni 80 che porta il giovane Jackson in tour internazionali in tutto il mondo e alla vittoria dei Grammy Awards come Best Pop Instrumental Album per Symphony N°1, album che amalgama con lampante stile e versatilità la musica classica d’avanguardia del Novecento e il jazz fusion.

Jackson ha attraversato 40 anni della storia della musica seguendo solo la sua ispirazione. Nel 1981, dopo i primi tre dischi new wave/punk rock, pubblica Jumpin’ Jive un album jazz di cover; nel 1983 con Body And Soul riprende lo stile musicale rhythm’n’blues degli anni ’50 e ’60 fondendo in modo originale rock’n’roll, soul e funk oltre alle immancabili ballate; ma è del 1986 il suo capolavoro, intitolato Big World, album incentrato sul tema dell’esplorazione dei più disparati stili e motivi musicali del mondo, sempre in chiave rock, attraverso un ipotetico viaggio dell’artista intorno ad esso. Non c’è un genere che egli non abbiamo affrontato o sperimentato: un caso più unico che raro nella storia della musica.

Ma lasciamo all’artista le ultime parole su questo tour:  «Quindi, ecco che arriva un grande tour. Vogliamo celebrare il fatto che questo sta accadendo dopo 40 anni – qualsiasi altra cosa, sarebbe come tenere il broncio in una stanza da soli durante la tua festa di compleanno. Cercando un modo per organizzare uno spettacolo con materiale di 40 anni, ho deciso di concentrarmi su cinque album, ognuno dei quali rappresenta un decennio: Look Sharp (1979), Night And Day (1982), Laughter And Lust (1991), Rain (2008) ) e Fool (2019). Inseriremo anche un paio di canzoni da altri album e alcune nuove cover. I can’t wait. Let’s party».

A cura di
Danilo Cosa, Alice Murtas

 

21 marzo, Bologna, Auditorium Manzoni, Via de’ Monari, 1/2, info:  051 656 9672, www.auditoriumanzoni.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.