Venerdì 22 marzo, al Teatro della Regina di Cattolica, si esibirà un insolito Dj, Paolo Migone; il comico toscano infatti non avrà a che fare con i vinili di musica pop, ma con i grandi maestri di musica classica.

In “Beethoven non è un cane”, con la regia di Daniele Sala, Migone farà rivivere i grandi compositori raccontando la contemporaneità della musica classica, gli aneddoti e gli episodi biografici salienti dei grandi del passato. L’intento è quello di destare la curiosità dei più giovani che, magari, andranno a cercare su Internet maggiori informazioni su Beethoven o Bach.

Paolo Migone, attore, regista e autore televisivo, famoso soprattutto per la partecipazione a Zelig, ha calcato numerosi palcoscenici teatrali (“Completamente spettinato”, “Fuori piovevano incudini”, “Don Chisciotte (senza esagerare)”, “Italia di m…are”, “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere”) e partecipato a diverse produzioni cinematografiche (“Non c’è più niente da fare”, “Questo mondo è per te”, “Ridere fino a volare”…).

Attore camaleontico, dallo stile visionario, sul palco ha la capacità di raccontare, attraverso una gestualità essenziale, situazioni e immagini rievocandole con l’ausilio di uno stile di scrittura sobrio e d’impatto. Dotato di una fantasia fuori dal comune, ama stupire con continue deviazioni della narrazione, con lampi di improvvisazione e trovate verbali. Tema ricorrente dei suoi lavori è l’eterno gioco fra uomini e donne che, pare, fornirgli spunti creativi inesauribili.

“Beethoven non è un cane”, venerdì 22 marzo, ore 21.15, Teatro della Regina, Cattolica (Rn), piazza della Repubblica, 28-29. Per info: 0541 966778, info@teatrodellaregina.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.