GLI INTELLETUALI, LA RIVOLUZIONE E IL SOTTOSVILUPPO NEL FILM CUBANO PRESENTATO ALLA DE’ FOSCHERARI 

0

Continua la rassegna IL NUOVO CINEMA DEGLI ANNI SESSANTA, promossa e realizzata dalla Cineteca di Bologna e dalla Galleria de’ Foscherari, che giunge alla sua quinta tappa con la proiezione, martedì 28 maggio, di Memorie del sottosviluppo (Memorias del subdesarrollo, 1968), una delle opere più significative della cinematografia cubana nata dopo la rivoluzione castrista, scritto e diretto da Tomás Gutiérrez Alea. Sergio, intellettuale borghese in crisi esistenziale, si rifiuta di emigrare negli Stati Uniti, assieme ai sui genitori e a sua moglie, per vivere e cercare di comprendere le contraddizioni che caratterizzano l’esistenza della neonata repubblica rivoluzionaria, candidata a divenire uno dei paesi più rilevanti del terzo mondo.  A seguire verrà presentato un documento straordinario, un cinegiornale del 1967 significativamente intitolato Hasta la victoria siempre, di Santiago Alvarez, uno dei più prestigiosi documentaristi sul piano internazionale. Come di consueto sarà presente Vittorio Boarini, che illustrerà il cinegiornale, mentre Andrea Morini, rappresentante della Cineteca, terrà un discorso introduttivo al film.

Ingresso gratuito 

Martedì, 28 maggio ore 17.30

Bologna, Galleria de’ Foscherari, Via Castiglione 2B . Info: www.defoscherari.com – galleria@defoscherari.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.