Dal 12 al 23 maggio le strade di Forlì tornano a colorarsi di jazz

0
230

Si stanno per aprire le danze del Forlì Jazz Festival, giunto quest’anno alla seconda edizione. L’evento, organizzato dall’Associazione Culturale Marco Polo e nato da un’idea di Michele Minisci, fondatore dello storico Naima Club, sarà dedicato questa volta a Chet Baker, uno dei più grandi trombettisti jazz del mondo, di cui ricorre il 31° anniversario della scomparsa.

Dal 12 al 23 maggio, in diverse location della città romagnola, si potrà assistere a molte esibizioni dal vivo di gruppi locali e band emergenti (tranne alcune importanti eccezioni). Il regolamento prevede l’esecuzione di almeno tra brani del repertorio di Baker.

Domenica 12, a dare il via alla rassegna sarà il live di Sara Ghtami e Mirco Picchi al Ferri & Menta di via Giorgio Regnoli. Si inizierà poi la settimana con il concerto, al Petit Arquebuse, firmato Anna Ghetti Trio; martedì, all’Abbey Pub, esibizione del Feeling of Jazz Trio, mentre mercoledì, al Verde Paglia Bistro’, si esibirà Nalìs in coppia con Nahuel Schiumarini. Il 16, al Jump Cafè, toccherà al Sebastiano Ragusa Quartet e domenica 19, al Basso Investimento, concerto del Nick Pizzinelli Trio. Il 21, lo Scucchia Quartet allieterà la serata del Caffè Pascucci di corso Garibaldi, mentre mercoledì 22, al BiFor, arriverà l’Angry Gentleman Trio. La giornata conclusiva del festival vedrà un evento fuori programma (2° Dylan Day – La tentazione del Blues), al Petit Arquebuse, con una conferenza del professore Alessandro Carrera (University of Houston), seguita dal live dei Blind Boy Gunn.

Tutti gli eventi saranno ad ingresso libero.

Forlì Jazz Festival, 12/23 maggio, Forlì, luoghi vari. Per info: 366 1512799

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.