Mirco Denicolò espone al Museo Carlo Zauli

0
360
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Mirco Denicolò è il protagonista dell’edizione 2019 di MCZ territorio, il consueto appuntamento con gli artisti faentini, ospiti una volta l’anno del museo con un’installazione concepita per gli spazi e i laboratori che furono di Carlo Zauli.

Il progetto espositivo di Mirco Denicolò comprende tre lavori distinti e riuniti in un allestimento all’interno della sala dei forni del Museo Carlo Zauli a Faenza.

La serie Balancing, che dà il titolo alla mostra, è costituita da 10 piastre su cui son grafite degli esercizi formali di equilibrio e precarietà. Come spiega l’artista “… le figure sono nette, lo spazio vuoto è denso come le figure, le azioni rappresentate sono bloccate, per sempre. Più che idee sono misure, più che tesi sono immagini svelate, e più di tutto sono eventi grafici.”

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Alle piastre verrà affiancata la ciotola Uovo, parte di una serie di studi sul rapporto fra contenuto e contenitore, che rappresentano oggetti alla ricerca di una relazione con ciotole a forma di uovo di animale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

A completare l’allestimento verrà esposto il video Promenade (How to cheat Death), riflessione ironica sulla morte e sui diversi modi per non pensarci. Realizzato da immagini in ceramica, poi digitalizzate ed infine animate, il video è commentato da istruzioni per imbrogliare la morte e da un sottofondo musicale composto da Paolo Geminiani.

Balancing sarà anche un progetto editoriale: immagini dell’allestimento e testi curati da Mirco Denicolò e Matteo Zauli si incontreranno in un libro d’artista in edizione limitata, presentato al museo a fine estate.

 

Fino  al 12 giugno 2019, Mirco Denicolò, Balancing; Faenza, Museo Carlo Zauli, via della Croce 7, info: 333 8511042, www.museozauili.it, ingresso gratuito

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.